Attilio Brothel

COMUNE DI ISOLA DEL GIGLIO
PROVINCIA DI GROSSETO

Considero la segnalazione di Gabriella Galli del 1 dicembre scorso una bellissima iniziativa, per attirare l’attenzione dei cittadini, degli operatori turistici, commerciali e degli amministratori pubblici sulla necessità di attuare , anche all’Isola del Giglio, la parità di diritti delle persone disabili e per riconoscerne i loro bisogni e le loro potenzialità .

Al Giglio, non siamo proprio all’anno zero per quanto attiene ad iniziative finalizzate a dare condizioni di pari opportunità, maggiore trasparenza e opportunità ai soggetti diversamente abili, ma certamente con impegno e costanza potremmo fare molto di più.

Qualcosa (non molto per la verità ) si è mosso ultimamente

  • la Mt/ve Giuseppe Rum si è dotata di un ascensore che consente di fruire dei piani superiori a tutti.
  • Un autobus del servizio di trasporto pubblico locale dell’Isola è dotato di sistema per trasporto diversamente abili;
  • Uno stabilimento balneare a Campese dispone di attrezzature necessarie per raggiungere il mare con la carrozzina;

Alla Toremar Spa nello scorso anno avevamo chiesto di realizzare un impianto ascensore sulla Mt/ve Aegilium, proprio per consentire ai diversamente abili la possibilità di evitare le note situazioni di disagio ; alla richiesta non è seguita nemmeno una lettera di risposta.

Stiamo esaminando la proposta di una associazione privata che opera nel sociale e particolarmente si occupa di disabilità, che intende realizzare una piccola residenza ( pochi posti letto) sul territorio dell’Isola, che abbia tutti i requisiti e comfort per ospitare giovani (soprattutto) disabili , per offrire loro una vacanza in ambiente di eccellenza, con la possibilità di praticare sport. Questa iniziativa , al momento , è all’esame del professionista incaricato per essere eventualmente inserita nello Strumento Urbanistico del Comune, previa verifica della normativa vigente.

Sono state date istruzioni per l’eliminazione delle barriere architettoniche alla scuola elementare di Giglio Castello, dalla parte dell’Ufficio Postale, così come si prevede analoga iniziativa per la scuola media del Porto.

Altre iniziative potrebbero essere quelle di incentivare la creazione di percorsi nel Parco dell’Arcipelago adatti ai portatori di handicap, favorire lo sviluppo del senso di appartenenza al territorio degli stessi, accrescere la loro conoscenza delle ricchezze dell’ambiente circostante, fornire un punto informativo di riferimento per le famiglie dei disabili, sensibilizzare la collettività sulle problematiche dell’handicap facilitando così l’integrazione dei diversamente abili nella società.

A Gabriella offro, fin da adesso, piena e completa disponibilità e collaborazione, dell’Amministrazione Comunale e mia personale per tutte le iniziative che intende attuare in futuro, con invito a mettersi in contatto quando e come vuole, perché – in qualche modo – insieme potremo fare qualcosa di buono per questi ragazzi .

Con l’auspicio che tali iniziative di modesta entità economica, non rimangano momenti isolati, ma che siano propulsori di altre e più ampie azioni concrete e per attività a favore dei disabili e delle loro famiglie e che, pertanto, l’intervento di Gabriella su problematiche di grande rilevanza sociale, sia considerato da tutti, ma proprio tutti, un punto di partenza per una nuova, più ampia e concreta convivenza e per una profonda riflessione sul tema.

Isola del Giglio, lì 2 dicembre 2005

IL SINDACO
ATTILIO BROTHEL

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

matteo coppa francesco orlandini san lorenzo isola del giglio giglionews

San Lorenzo: “Chi ha bisogno di cosa?”

San Lorenzo: “Chi ha bisogno di cosa?” Utilizziamo questo spazio per precisare alcune cose in …

Lascia un commento