Tutta la vita Toremar!

TUTTA LA VITA TOREMAR

Francamente ci sentiamo prese in giro. La “lodevole” Maregiglio i residenti dopo il 2005 non li considera tali, però adesso si parla di agevolazioni per i Santostefanesi. Inoltre la “lodevole” Maregiglio prevede l’agevolazione nel periodo invernale quando la domenica non fa nessuna corsa. E i residenti e/o studenti che lavorano e/o studiano fuori l’Isola e tornano per il fine settimana? (!!!!) Lodevole forse è la Toremar che nel silenzio, e senza tanto clamore, non fa distinzione tra i residenti, dando prova di serietà, e per tutto l’anno. Trattandoci peraltro con cortesia e gentilezza, sempre tutto l’anno. Un grazie alla compagnia Toremar, a tutti i marinai e agli addetti alle biglietterie di Porto Santo Stefano e dell’Isola del Giglio.

Alessandra Gurrieri e Marilena Guidoni
(residenti dal 2006)

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

vele spiegate legambiente isola del giglio giglionews

Diario di Bordo di “Vele Spiegate”

Diario di Bordo di Vele Spiegate: rotta a sud su Formiche di Grosseto, Giannutri e …

43 commenti

  1. Sig.CONVENIENZA, ho fatto ricerche ma non risulta questo cognome al Giglio perciò presumo che usi questo pseudonimo PER CONVENIENZA. La si fa fuori dal vaso sia per urgenza che per CONVENIENZA altrimenti la si fa nei pantaloni. Caro Sig. CONVENIENZA dato che non ho il piacere ne l’onore di sapere chi è mi viene tolta la possibilità di criticarla come Lei ha fatto con me. Potrebbe possedere anche 10 appartamenti. Per la permanenza d’Inverno presumo che le manchino alcune Diottrie altrimenti non potrebbe fare tali affermazioni. Anche quest’anno i miei figli hanno trascorso le Feste sull’Isola. In 16 anni per le Feste sono mancato solo 2 volte. La mia permanenza di solito inizia a Pasqua fino a Ottobre. Comunque, si informi, che la residenza non obbliga la permanenza continua come in Prigione. Se avesse immaginazione dovrebbe pensare che l’Isola senza gli affittuari andrebbe in TILT. I villeggianti sparirebbero creando seri problemi a tutte le attività e anche alla MAREGIGLIO. Gli alberghi possono ospitare poche persone perciò non potrebbero supplire alla mancanza di turisti. Se secondo Lei il diritto di affittare dovesse essere riservato ai soli nativi del Giglio richieda un ORDINANZA SINDACALE e sisitemi la cosa. Legga il commento di ALESSANDRO BRIZZI del 24/11/2010 a pag.7 dell’ARCHIVIO. Lui dice che vive 365gg. l’anno nell’Isola e d’Inverno non esce quasi mai perchè fuori non c’è nessuno in quanto gli abitanti vanno tutti via. Lei vorrebbe che il Buzzichelli facesse il Capro Espiatorio? Lo faccia il Sig. CONVENIENZA! Oppure richieda un’ORDINANZA SINDACALE per vietare a chi non è nato al Giglio di allontanarsi d’Inverno. L’ICI l’ho sempre pagata. Richieda anche un’ORDINANZA SINDACALE che obbliga i non nati al Giglio a pagare l’ICI. Se gli addetti alla biglietteria della MAREGIGLIO ragionassero come Lei sarei costretto a marchiarmi a fuoco l’identità come i bisonti nel Far West. Temo che Lei abbia tendenze AUTARCHICHE e la cosa è grave. ALESSANDRO BUZZICHELLI

  2. ohohohohoho ……… c’è nessunoooooooo

  3. Ringrazio la Sig. MELIS per l’intervento nei miei riguardi, nonostante siamo rivali politici, dimostra di essere democratica e sensibile.
    Alessandro Buzzichelli

  4. era l’ora chisà convenienza e soci che fine fararanno

  5. Questi sono gli orari per tutto il 2011: [url]http://www.giglionews.it/images/stories/allegati/orari_tragh_2011.pdf[/url]

  6. Scusate, volevo chiedere se sono cambiati l’orari Maregiglio dal 1° gennaio perchè vedo che l’Isola Domenica è partita!
    Grazie

  7. Brava, bene Franca.
    Nell’occasione ti invio tanti auguri e buon 2011 a te e famiglia.
    Se quelli che STRAPARLANO sapessero le cose per bene vedrai che certi commenti NON LI FAREBBERO!!!!!!!!

  8. insomma da qualsiasi parte si guardi non stà bene proprio niente, le corse toremar se saltano discussione, la maregiglio fà gli sconti discussione,
    si è vero ci sono tante cose che non vanno ma ci pensate se fossimo costretti ad due sole corse invernali o solo a 3 corse estive?
    forse sarebbe bene trovarsi, parlo della gente con le due compagnie lasciando fuori l’amministrazione, sentiamo i loro ma e i loro perchè, ci stiamo accapigliando per motivi utili ma inutili se non si conoscono le realtà.
    quanto alle due signore che hanno intavolato la discussione credo abbiano raggiunto lo scopo di parlarne non hanno lanciato il sasso e nascosto la mano hanno semplicemente portato avanti un discorso che in tanti si fà ma nessuno ha il coraggio, almeno fino ad ora di parlarne.
    quanto a buzzichelli, anche se di idea politica divera dalla mia, per problematiche a molti sconosciute, la sua permanenza invernale in questo momento è impossibile.
    e non credo che si debba giustificare, più ingiustificabili sono ben altre persone.
    comunque visto che i commenti d’ora in poi saranno col nome e cognome mi voglio proprio divertire.

  9. Ma le signore che hanno iniziato questa discussione che fine hanno fatto?? Hanno lanciato il sasso e nascosto la mano incoscienti di cosa hanno scritto inizialmente?!

  10. Signor Buzzichelli come mai non la vedo mai al Giglio d’inverno? Non è che è tra quelli che viene al Giglio d’estate anche per affittarsi l’appartamento rientrando tra quei residenti di convenienza (che forse non pagano neanche l’ici)? Se fossi la Maregiglio a quelle persone non farei subire la “vergogna” dell’identificazione perpetua ma semplicemente non farei loro il biglietto residente … come direbbe qualcuno … la si sta fecendo fuori dal vaso!

  11. Quello che Lei dichiara sono pensieri soggettivi, quello che io ho dichiarato sono relatà….vedremo se è come asserisce Lei oppure se andremo in meglio….sicuramente di vero c’è che un giorno si e l’altro pure la nave Toremar ha problemi…..fare programmi è impensabile, cambia comandante si parte, con l’altro c’è mare…mah

  12. Come è permaloso indiano!? forse nella Maregiglio ci sono i cowboy…

  13. Caro Signor Nostradamus,e il giorno 25 e 26 dicembre che gli eroi del giglio sono rimasti a banchina non dice niente,se ne accorgerà quando davvero verrà il privato come rimpiangerà la vecchia Toremar che partiva anche quando portava 2 passeggeri un cane e 0 auto,e la stangata che le darà quando andrà a fare il biglietto anche lei che è residente,lei protesterà e le diranno o così o pomi.Pre il Sig.giocherellone invece di sparare c—–e cerchi di commentare la notizia.

  14. Per Franca
    Forse no hai capito quello che ho scritto…a prescindere che non ho bisogno di internet perche abito 365 gg al Giglio, intendevo che se alle 6 non si fa la corsa perchè il mare è agitato, nessuno vieta di partire un’ora dopo se le condizioni lo permettono,in modo di dare quella “continuità territoriale” sbandierata da Toremar, comunque il buon Natale non te lo do perchè te l’hodato di persona….ciao

  15. Sig.Marco non avendo il privilegio di essere nato al Giglio di chiamarmi Cavicchi o Gamboni o rientrare nelle conoscenze persomali di chi rilascia i biglietti, quanto tempo dovrà passare prima che la mia fisionomia rimanga impressa nella memoria degli addetti alla Biglietteria?Dato che sono quindici anni sia Estate che Inverno faccio il biglietto per usufruire del Traghetto ho il presentimento che dovrò stare tutta la vita a subire l’indetificazione.Grazie per gli Auguri che contraccambio sentitamente augurandole un sereno Natale.Alessandro Buzzichelli

  16. per nostradamus, forse gli è sfuggito qualcosa, e pensare che proprio grazie alle bischerate di nostradamus si pensava che il mondo finisse già tempo addietro, comunque per chiarire lo sò che è duro svegliarsi alle 5, ma la toremar parte anche alle 6 del mattino mentre noi dormiamo loro già lavorano.
    forse una bella girata su orari toremar anche sù internet, se proprio fà fatica avvicinarsi ai finestrini che espongono gli orari
    franca melis
    p.s. in effetti questi nomi fantasiosi in cui si celano persone reali ……………………………………………………………………………………………………….

  17. Egr. Sig Indiano,
    le do del lei dal momento che si ritiene superiore a tutti, tanto da non dover dare la sua identità . le consiglio vivamente prima di “citarmi” ,di informarsi di chi sono e cosa realmente ho fatto (le assicuro che a Roma per il parco non sono mai andata ). La vigilia di Natale non è mia intenzione continuare questa polemica , le auguro solo che ne lei ne i suoi familiari possiate scoprire che valore VITALE possa avre un ascensore . Se la cosa la può comunque far star meglio le mie segnalazioni sulla Toremar sono iniziate 13 anni fa DIRETTAMENTE A ROMA ,quando ancora anche io non sapevo del valore VITALE che poteva avere ascensore.

    BUON NATALE A TUTTI.
    Francesca

  18. 23 dicembre 2010
    Corse effettuate da Maregiglio:
    partenza da Isola del Giglio ore 8,00 e 13,15
    da porto santo stefano ore 10,30 e 14,45
    Corse effettuate da Toremar
    da Isola del Giglio ore 10,30
    da porto santo stefano ore 16,00
    meditate e meditate……
    E come futuro dico….sarà sempre più dura viaggiare in Toremar che…..”allontana le Isole”…….

  19. Proviamo ad indovinare chi sono Lorenzo e Indiano??

    Secondo me LORenzo è un ufficiale della Toremar il cui nome inizia con le prime tre lettere del suo nickname.
    IndIANO invece è un altro marittimo della Toremar il cui nome finisce con le 4 lettere del suo nickname.

    Ah dimenticavo,come premio un viaggio gratis,ovviamente sulla Toremar!!

  20. Si doveva aspettare l’Indiano (con i suoi segnali di fumo chiari) per riassumere quale sia la situazione e non da adesso ma da sempre??????.
    Se abbiamo ancora l’ Aegilium la prima colpa è di tutta la popolazione che non si è mai interessata al fatto, soltanto l’ex Sindaco Landini ci provò, facendo venire il Planasia e tre giorni lavorò l’Ichnusa,poi,la Nuova Costruzione con il nome Isola di Capraia che sarebbe stata la nave per il Giglio…..altra presa per i fondelli!!!! CI HANNO PRESO IN GIRO TUTTI!!!!! Poi, quando un progetto della Toremar azzardò sulla carta ,a provare a mandare una nave più grande dopo aver effettuato grandi modifiche strutturali , aumento di motorizzazione trasversali, studi ai simulatori in Danimarca, SUCCESSE IL FINIMONDO…….Furono scritte lettere di protesta dalla Maregiglio minacciando anche il licenziamento dei marittimi.
    FUMATE NERE A NON FINIRE!!!!!!!
    Adesso il privato ha due navi e questo grazie alla rimanenza in linea dell’ Aegilium ormai obsoleta e da sostituire. L’unico sbaglio che fece Landini fu quello di non accettare l’allungamento della nave Aegilium il che avrebbe aumentato la capacità di trasportare circa 35 auto e 110 passeggeri in più cioè 600.La sua risposta fu: NO COSI’ CE LA DOVREMO PUPPARE PER ALTRI VENTI ANNI!!!! E così fù, ce la siamo puppata per altri 15 anni però sempre la solita costruzione senza allungamento.Allora, degli orari non se ne parla???? Bisogna sapere e conoscere bene tanti fatti e situazioni per poter dare un giudizio formale. Intanto, continuo a ribadire che, se lunedì mattina avete delle visite importanti prenotate il posto auto perché difficilmente con l’Aegilium avrete la possibilità di imbarcavi. In attesa che Babbo Natale ci porti una NUOVA NAVE Auguro a tutti I GIGLIESI ,I LETTORI, ALLA REDAZIONE E TUTTI I GIGLIESI ALL’ESTERO UN BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO.

  21. Siete buoni solo a criticare,la maregiglio che tanto lodate la domenica in inverno resta a banchina,beata e legata mentre la toremar viaggia avanti ed indietro facendo un servizio utile perchè ci sono parecchi studenti che rientrano nelle proprie sedi la domenica sera,per quanti riguarda le sovvenzioni caro sig.Marco le prende anche la Maregiglio sotto forma di sgravi fiscali e per la sig.ra Falleni,se la nave è rimasta questa per più di 30 anni la colpa è solo vostra che non avete mai fatto una protesta seria,quando fù del parco come muoveste il sederino e andaste a Roma a fare casino,per la nave non è stato fatto nulla,forse qualcuno ha interesse che rimanga il vecchi aegilium,a buon inteditor poche parole.Tanti auguri di buone feste.

  22. Signor Buzzichelli sicuramente a Cavicchi o Gamboni (solo per citarne due) suppongo che nessuno chiederà né carta d’identità né documento dell’ape. Lo stato dà alla Toremar, e solo ad essa, poco meno di 15 milioni di Euro all’anno di sovvenzione. Questa cifra serve in parte anche a compensare il mancato introito per il fatto di dover applicare ai residenti uno sconto tariffario. Quei soldi, anche se in piccola parte, sono oltre che di tutti noi che paghiamo le tasse anche i suoi. Perciò non si tratta di essere arroganti o meno, ma di essere molto attenti e scrupolosi. Al primo posto va messo sempre il rispetto per chi ci sta davanti primo in quanto persona secondo, vivendo la maggior parte di noi gigliesi di turismo, come fonte principale del nostro lavoro e perciò del nostro reddito. Buon natale a lei e a tutti i lettori di Giglionews

  23. Fortunatamente sono residente prima del 2005 ciò nonostante TUTTE LE VOLTE che vado a fare il biglietto alla MAREGIGLIO mi chiedono carta d’identità dei passeggeri e libretto di circolazione come al MURO DI BERLINO!!!!! Ho consiglisto di memorizzare il mio nominativo per evitare tutte le volte questa fastidiosa identificazione la risposta è stata negativa non sono autorizzati a farlo.Il problema è che non ci sono alternstive oltre la TOREMAR la quale è meno arrogante.Il traghetto è una cosa INDINSPENSABILE non è uno SFIZIO, non possiamo farne a meno.La Maregiglio dovrebbe essere più attenta alle esigenze dei passeggeri oltre l’ascensore.Alessandro Buzzichelli

  24. A parte il discorso sovvenzioni statali a tutto vantagio Toremar , che ho capito, non ho pero’ capito perchè per la Maregiglio occorrono cinque anni di residenza per avere le riduzioni nei biglietti mentre per la Toremar basta portare il certificato di residenza…comunque cinque anni mi sembrano un po’ tanti..uno lo posso capire ma cinque !!!…

  25. Signor Luciano,visto che è cosi’ bene informato,ci dia qualche dato,per esempio..1)A quanto ammonta la sovvenzione che lo stato eroga alla Toremar per l’effettuazione del servizio che prevede tra le altre cose l’obbligo da parte della società per riduzione per i residenti della tariffa auto e passeggeri?
    2)A quanto ammonta il valore della società indicato come base d’asta per la vendità di Toremar.
    3)Perchè la Toremar pur avendo avuto la possibilità di partecipare alla gara per l’assegnazione delle linee marittime come hanno manifestato di voler fare altri armatori non lo ha fatto?
    Grazie e saluti

  26. sigor marco,lei pensa davvero che in inverno la maregiglio viaggi davvero in perdita? lei se fosse un imprenditore butterebbe davvero i soldi per fare un favore ai suoi paesani? Cosa ne pensa dell’affitto della nave quando la toremar va ai lavori e le posso garantire che sono bei soldini dato che gasolio e olio sono a carico toremar !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  27. Gli sgravi fiscali ce li hanno tutti e sono quelli previsti dalla legge per il gasolio industriale. I contributi che invece prende Toremar gli altri non li prendono!
    La Maregiglio svolge un servizio in perdita d’inverno, proprio perchè non ha contributi, e potrebbe per questo star ferma come avveniva nel passato. Invece ci offre un servizio migliore di Toremar ed i gigliesi non sono arrabbiati perchè sta ferma Domenica … anzi ringraziano perchè viaggia negli altri giorni!!!
    Toremar ci dà un servizio tutto l’anno? Cominci a togliere i giorni in cui è in avaria o le corse che salta per il maltempo mentre gli altri viaggiano…
    Parli con cognizione signor Gabriele!

  28. Signori,voi che lodate tanto la maregiglio,guardate che le sovvenzioni le prendono anche i privati sotto forma di sgravi fiscali,quindi prima di parlare informatevi bene,e poi troppo comodo stare fermi la domenica quando il traffico specialmente commerciale non cè.Quindi un grazie alla Toremar per il servizio che ci da tutto l’anno.

  29. x marco a parte che la stampa parla di privatizzazione e non di chiusura,e che da alcuni giorni si parla anche di una nuova costruzione(priorita’ assoluta al giglio parole del sindaco ortelli).
    vorrei anche dirti che se la toremar in questi anni e’ rimasta cosi’ con una nave come l’Aegilium e il privato si e’ ingrandito in quel modo non sia anche merito di toremar!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  30. Buongiorno a tutti,
    credo che valutando le cose in maniera oggettiva si possa rendere la situazione più chiara a chiunque si trova a leggere questo sito e magari non conosce dei piccoli dettagli che fanno la differenza per stabilire cosa è meglio o cosa è peggio: Premetto che i lavoratori di entrambe le società a mio avviso sono disponibili, cordiali e professionali e quello dipende dalla persona e non dal datore di lavoro.
    Toremar : servizio pubblico,quindi “finanziato “dallo Stato=cittadini. Sulla base di questo dovrebbe garantire il servizio a tutti in egual modo.
    Beh non è così, un portatore di handicap o una mamma con due passeggini devono fare la traversata nel garage perchè non è presente un ascensore , un elevatore o cose simili. Sabaglio o E’ SEVERAMENTE VIETATO SCENDERE O SOSTARE IN GARAGE durante la traversata?….xò nel ponte sopra (dopo 2 rampe di scale pendenza 60% ci sono le panche riservate ad invalidi…carini).

    MAREGIGLIO : compagnia PRIVATA , con ascensori.

    Toremar : e se al disabile scappa la pipì?
    Maregigilio : ha un bagno accessibile anche con sedia a rotelle.

    Toremar :tratta residenti e non tutti uguali , CI CREDO è PUBBLICA
    Maregiglio : fa le differenze tra residenti anagrafici, effettivi non residenti con casa turisti e non.PRIVATA sarà un problema suo a chi dare le riduzioni??????

    Giusto qualche spunto di riflessione .

    Per quanto riguarda residenti e non, credo ci siano altri dati oggettivi da valutare : chi vive al Giglio 365 gg l anno ha delle spese in più rispetto a qualunque altro cittadino italiano (non isolano), quindi credo sia giusto che abbia delle agevolazioni. Come ritengo sia giusto che abbiano agevolazioni i proprietari di case o i residenti non anagrafici , dal momento che tutte queste categorie pagano le tasse etc…come qualunque altro residente gigliese …ma questa è un altra storia.
    Buon natale
    Francesca Falleni

  31. Per Romana:
    a parte che comprare un elettrodomestico al Giglio non è più fattibile e che esiste un eccellente servizio medico anche per i turisti, comunque quei disagi che lei denuncia li vive quelle poche volte che viene al Giglio … si immagini chi ci vive tutto l’anno!!!

    Per Piero:
    Eddai che mi conosci … pensaci bene … non hai chiesto a tutti i Marco … !!!

    Per Luciano:
    il fatto che la Toremar sia in chiusura non lo dico io ma la stampa di tutta Italia da un anno a questa parte e la Regione sta cedendola ad un privato, sbaglio? E poi poco interessano ai gigliesi i numeri a livello di arcipelago ma il servizio (mediocre, a giudizio di molti) che la Toremar offre alla nostra isola. Le tariffe agevolate ai pendolari credo le faccia anche la Maregiglio.

  32. caro signor marco mi spiace deluderla ma toremar non e’ alla chiusura come lei sta asserendo ma e’ in ottima salute…….per quanto riguarda i biglietti che lei dice di tariiffa agevolata, anche questo e’ un servizio essenziale per i pendolari non residenti.Le voglio anche ricordare che nel 2009 ha trsportato 1.722.000 passeggeri e 600000 auto e camion e 150000 tonnellate di merce che serve un isola come capraia dove ci sono 80 residenti in inverno e il traghetto ci mette due ore e mezzo e talvolta e’ vuoto.Un vecchio detto diceva chi e’ in terra giudica chi in mare naviga. toremar continura’ ha vivere anche per lei

  33. ma si puo sapere cki sono marco e mario mettete i cognomi ho chiesto in giro e tutti si sono fatti la stessa domanda lo chiedoai marco o mario del posto ma loro stessi ridendo se lo chiedono

  34. [quote name=”marco”]Ma cosa dice signora Romana? Se è gigliese dovrebbe conoscere i disagi di chi vive al Giglio 365 giorni all’anno. Non saremo tanti ma almeno un migliaio e tutti abbiamo bisogno di servizi essenziali: un’ecografia, una lastra, una risonanza, il dentista, l’oculista, il pediatra, l’avvocato, il notaio, la spesa grossa, una lavatrice, un televisore … potrei continuare all’infinito. Ai costi che normalmente un cittadino sostiene per questi servizi noi DOBBIAMO SEMPRE AGGIUNGERE IL COSTO DEL BIGLIETTO ANDATA E RITORNO!
    Molto spesso partire non è un vezzo ma una necessità … e le agevolazioni rientrano nella continuità territoriale, non è giusto che di queste agevolazioni ne tragga vantaggio anche chi non subisce i disagi.
    Il discorso dell’incentivo turistico è tutta un’altra storia e non bisogna confondere i due ambiti!
    Solo questo … senza preconcetti![/quote]a marco..
    le conosco,perchè noi turisti gigliesi quando ci spostiamo , nn abbiamo nulla, una guardia medica,anche noi ci spostiamo,per portare un frigo al giglio, lo compriamo sul posto, una lavatrice l’ho comprata sul posto ,nn ho avuta la possibilità che avete voi,per curarmi quando sono al giglio devo tornare a grosseto,sai quanto mi costa venire al giglio come gigliesa nn più residente,come turista nn appartengo più alla categoria dei gigliesi,in tutti i senzi, sono solo una turista, con tutte i problemi dei gigliesi.
    qui termino nn voglio far polemica, , ne faccio tanta quando sono là……ciao!

  35. Ma cosa dice signora Romana? Se è gigliese dovrebbe conoscere i disagi di chi vive al Giglio 365 giorni all’anno. Non saremo tanti ma almeno un migliaio e tutti abbiamo bisogno di servizi essenziali: un’ecografia, una lastra, una risonanza, il dentista, l’oculista, il pediatra, l’avvocato, il notaio, la spesa grossa, una lavatrice, un televisore … potrei continuare all’infinito. Ai costi che normalmente un cittadino sostiene per questi servizi noi DOBBIAMO SEMPRE AGGIUNGERE IL COSTO DEL BIGLIETTO ANDATA E RITORNO!
    Molto spesso partire non è un vezzo ma una necessità … e le agevolazioni rientrano nella continuità territoriale, non è giusto che di queste agevolazioni ne tragga vantaggio anche chi non subisce i disagi.
    Il discorso dell’incentivo turistico è tutta un’altra storia e non bisogna confondere i due ambiti!
    Solo questo … senza preconcetti!

  36. [quote name=”marco”]Continuo ed insisto perchè gradisce lo scambio di idee, in caso contrario smetto.
    Quello che non capisce è l’idea di fondo alla base dell’agevolazione tariffaria “residente” e che tutti i gigliesi (non solo io) sostengono con forza: chi abita al Giglio (residenti o no) per usufruire di determinati servizi (visite mediche, consulenze professionali, servizi basilari che mancano sull’isola, etc) deve sostenere dei costi che chi abita in città non sostiene. Lei che vive quasi tutta la settimana in “Continente” può fruire di questi servizi in quei giorni senza costi aggiuntivi.
    La mia idea è che la tariffa residente debba agevolare soltanto chi dell’isola subisce i disagi (sia esso residente o no), solo questo![/quote]
    scusa marco! ma chi sono e quante le persone che in inverno si spostano dal giglio per visite mediche e analisi, la maggir parte abitano a grosseto,con tutti i familiari,il giglio si spopola,e allora per quei 4 o 5 studenti ci sono le agevolazioni!’? gli altri viaggeranno
    si e no a natale? perchè nn hanno pensato al turismo invernale? forse sarebbe stata un ‘idea migliore, ma i turisti….!!!!!!!!!!!!!!!nn proseguo pechè come gigliesa nn residente conosco la risposta… se nn vi adeguate nn ricevete! la ghega romana!
    buon natale!

  37. Continuo ed insisto perchè gradisce lo scambio di idee, in caso contrario smetto.
    Quello che non capisce è l’idea di fondo alla base dell’agevolazione tariffaria “residente” e che tutti i gigliesi (non solo io) sostengono con forza: chi abita al Giglio (residenti o no) per usufruire di determinati servizi (visite mediche, consulenze professionali, servizi basilari che mancano sull’isola, etc) deve sostenere dei costi che chi abita in città non sostiene. Lei che vive quasi tutta la settimana in “Continente” può fruire di questi servizi in quei giorni senza costi aggiuntivi.
    La mia idea è che la tariffa residente debba agevolare soltanto chi dell’isola subisce i disagi (sia esso residente o no), solo questo!

  38. Alessandra Gurrieri

    Probabilmente Signor Marco ha ragione vengo solo TUTTI i fine settimana, e come tale, a suo dire, non sono residente.
    Forse però guardando “alla sostanza e non alla burocrazia” usufruisco del servizio molto più di tanti residenti da Lei definiti effettivi. Ma questa è un’altra storia che a Lei, o chi per Lei, non interessa ……
    Gradito lo scambio di idee, Le auguro un Buon Natale
    Alessandra Gurrieri

  39. Signora Alessandra,
    ha mai provato o no a richiedere questo modulo? Anche se però con una frase del genere: “… la sottoscritta, da qualche anno e per tutto l’anno, e quindi anche in inverno, risiede presso l’Isola, mancando alcuni giorni la settimana, dal lunedì al giovedì,per motivi di lavoro …”, mi sembra difficile che qualcuno possa essere d’accordo con lei sul fatto che risiede sull’isola!!!
    Poteva dire direttamente: “vengo al Giglio solo il fine settimana”!
    Il 2005 segna soltanto il passaggio dal criterio della “residenza anagrafica” a quello della “residenza effettiva”, non ci trovo nulla di strano!!!

  40. Alessandra Gurrieri

    Gentile signor Mario, il criterio di distinzione per le agevolazioni è quello temporale: ante e post 2005, almeno così mi si dice quando chiedo la tariffa residenti, (cfr.anche cartelli alle biglietterie), e non quello dell’effettiva presenza. In tal caso Le assicuro che ci rientrerei. Ma è vero, Lei non si riferiva a me! Sicuramente ci incontremo, e forse ci siamo già incontrati. Le ricambio gli auguri di Buon Natale. Alessandra Gurrieri

  41. Fatta la legge trovato l’inganno.
    Vivo al Giglio e conosco la ragione di certi meccanismi tariffari avendo occasione spesso di parlarne tra amici.
    Sarà facile incontrare queste due signore al Giglio, siamo talmente pochi che uno o due in più si notano subito. Sarà senz’altro un piacere poterle incontrare ,cosa che ancora non è avvenuta,e magari scambiarci due parole.
    Probabilmente non sanno che la Maregiglio guardando più alla sostanza che alla burocrazia ,pratica la riduzione a tutti quelli che vivono al Giglio.Diversi proprietari di appartamenti per vacanza,pur vivendo altrove, prendono la residenza anagrafica sull’isola per vedersi ridotte tutta una serie di costi:ici,tarsu,acqua,luce,traghetto etc.Alcuni di questi peseudo residenti poi al Giglio neanche ci passano le vacanze ma preferiscono affittare la loro casa usufruendo perdipù dei vantaggi derivanti dallo status di residente sull’isola.Credo che la Maregiglio faccia bene a trattare questi signori o signore alla stregua di semplici turisti e non residenti abitanti sull’isola Il massimo rispetto prima come persone e poi come risorsa primaria delle nostre attività.Le due signore della”Toremar a vita” ovviamente non rientranno negli esempi fatti e perciò ogni riferimento è puramente casuale.Saluti e buon Natale

  42. Alessandra Gurrieri

    Gentilissimo Signor Marco, senza scendere in inutili e sterili polemiche devo precisarLe che erroneamente ci attribuisce sentimenti di “odio” nei confronti della Maregiglio da noi non espressi. Così come erroneamente ritiene che il criterio utilizzato dalla Maregiglio sia quello delle residenza effettiva, e che sia sufficiente compilare un modulo. Mi dispiace deluderLa ma la sottoscritta, da qualche anno e per tutto l’anno, e quindi anche in inverno, risiede presso l’Isola, mancando alcuni giorni la settimana, dal lunedì al giovedì,per motivi di lavoro. Circostanza verificabile, soprattuto l’inverno come sottolinea Lei, ma che la Maregiglio non si è degnata di prendere in considerazione. E’ la Maregiglio che non consente a utenti come la sottoscritta di viaggiare con le sue navi ed eventualmente di (non) rimanere in banchina. Buona giornata. Alessandra Gurrieri

  43. Gent.me Alessandra e Marilena, una premessa: dei 3,15 euro che voi pagate a Toremar come biglietto passeggero residente … sapete quanti soldi entrano alla società? € 9,30 in inverno ed € 10,30 in estate … sapete chi paga ogni volta i circa 7 euro di differenza? Lo STATO, ovvero NOI cittadini!!!
    La tanto “da voi odiata” Maregiglio incassa solo i 5 euro del biglietto che paga un residente (3,50 euro se fa andata e ritorno!) e nient’altro … nessun contributo statale!!!

    La tanto “da voi amata” Toremar per rilasciare la tariffa residente usa il criterio della “residenza anagrafica”. Bene, sapete quanti “residenti anagrafici” ci sono sull’isola? Più di 1400 rispetto ai meno di 1000 residenti effettivi. Questo significa che più di 400 persone usufruiscono di una tariffa agevolata pur non abitando sull’isola e non vivendone i disagi! A me abitante questo non piace ma a voi che vi frega … tanto paga lo STATO! Ancora per poco però perché la Toremar, guarda il caso, sta chiudendo!

    La tanto “da voi odiata” Maregiglio dal 2005 usa il criterio della “residenza effettiva”, ovvero tutti coloro che dimostrano di abitare sull’isola in maniera continuativa (anche chi non è residente anagrafico, mi pare!) possono usufruire dell’agevolazione, basta ritirare un modulo agli sportelli e riconsegnarlo attendendo la risposta della Società che verificherà la sussistenza della “residenza effettiva” (al Giglio d’inverno è facile verificarlo!).

    Mi fermo qui, potrei continuare … voi continuate a prendere la tanto “da voi amata” Toremar e magari provate a venire al Giglio in un giorno invernale di mare agitato … poi ci racconterete quale traghetto avrà effettuato il servizio e quale invece sarà rimasto fermo in banchina!!!

Lascia un commento