Matteo saluta il Giglio: “Lascio qui una parte di me”

Matteo saluta il Giglio: “Lascio qui una parte di me”

Aldilà della fredda cronaca che ha raccontato e racconterà al mondo un tragico naufragio e poi uno dei più importanti progetti ingegneristici mai portato a termine, vi avevamo promesso uno spaccato diverso. Vogliamo proporvi aspetti inediti di questa vicenda attraverso i sentimenti contrastanti di chi l’ha vissuta da vicino.

Oggi riceviamo e pubblichiamo volentieri queste bellissime righe di saluto all’isola di Matteo Della Rosa, giovane sommozzatore capraiese in forza alla Micoperi. A lui, ed attraverso di lui, rivolgiamo un caloroso “grazie” a tutti coloro che, ognuno secondo il proprio ruolo, hanno portato il proprio contributo alla felice riuscita di un’impresa titanica.

Al Giglio …

matteo della rosa micoperi isola del giglio giglionewsDue anni … Due anni sono tanti … è il periodo di lavoro più lungo che abbia mai fatto nello stesso posto.
Ho lasciato e sto lasciando una parte di me al Giglio … non lo avrei mai creduto.

Me ne rendo conto solo adesso che la fine è arrivata.
Da buon isolano, riconobbi subito i segni della sua pericolosità … appena sbarcai la prima volta.
Lo avevo visto accadere sul mio scoglio, molte miglia più a nord, da centinaia e centinaia di avventurieri.
“Staremo a vedere … probabile che farò solo due mesi, poi chissà dove mi manderanno …” mi dissi …  poi il tempo è scivolato via … e ho fatto finta di non pensarci …
Alla fine … il legame del mare e dello scoglio hanno vinto.
Alla fine … qui ho trovato Amici.
Alla fine, in alcuni momenti … mi sono sentito uno di Voi.

Per me è stato come essere a casa, pur non essendo a casa.
Per chi viene dal mare, la geografia non conta … finché avrai intorno salsedine e vento … sarà sempre casa.
E adesso che questa casa devo lasciarla … devo fare i conti con una sorta di abbandono …
Proprio per questo, il mio non è un addio … ma un “a presto …”
Aprirò le vele e metterò la prua verso Sud … ogni volta che ne sentirò la necessità.
Fosse anche solo per bere una birra da Matteo al Monti o andare a cena a fare due chiacchiere con Claudio alla Paloma …
Solo l’idea di buttare l’ancora in mezzo alla baia del Campese e aspettare il tramonto … solo questo mi basta per tornare.
Quindi, caro Giglio … e amici gigliesi … vi saluto e vi ringrazio dell’ospitalità … mi sono sentito accolto come in famiglia e non lo scorderò.

A presto …

Matteo Della Rosa

Controlla anche

osservatorio rimozione recupero piattaforme pulizia fondali micoperi isola del giglio giglionews

Pulizia fondali: al via l’ultima fase

Pulizia fondali: al via l’ultima fase Procedono senza sosta i lavori di bonifica dei fondali …

Un commento

  1. Tommaso Torrigiani Malaspina

    un abbraccio caro matteo

Lascia un commento