sedici colpi ragazzo diverso omicidio chicago isola del giglio giglionews

Sedici colpi per uccidere un ragazzo “diverso”

SEDICI COLPI PER UCCIDERE
UN RAGAZZO “DIVERSO”

L’hanno,
infine, abbattuto,
come tant’altri,
l’energumeno
di colore!
Ci sono voluti,
ben sedici colpi
di pistola,
ed, al momento,
non è dato sapere
se ci sia pure voluto
quello della “Grazia”,
tanto era possente
il “mastodonte”,
uscito da chi sa quale
“recesso” di Chicago,
assetato di sangue.

Forse,
se solo avesse
osato sopravvivere
l’avrebbero chiamato
“Al Capone”,
quel fanciullone “negro”
e diciassettenne,
che, brandendo
un semplice coltello
e sproloquiando,
vagava di notte,
spaesato
e fuor di senno,
per una città,
ancor memore
di stragi e sparatorie
d’anni “Venti”.

“Aveva un’arma
in mano!
E, quindi,
era pericoloso
per sé e per gli altri!”,
sembra abbia detto,
pe’ scolparsi,
l’intrepido “soldato”
che ha affrontato
il “nemico”,
a viso aperto,
s’ un campo
di battaglia inesistente.

Inesistente ed impari
ché, se anche,
l’adolescente nero
fuor di senno,
invece d’allontanarsi
dall’intruso,
che s’accingeva,
uccidendolo,
a violar la follia,
in cui era rinserrato,
avesse inteso
affrontarlo,
ben poco
avrebbe potuto
contro la Smith & Wesson
dell’Agente.

Ma questi,
di mentalità
certo razzista,
riteneva il “negro”,
in quanto tale,
un rischio mortale
per la sua città
di diseguali.
Altrimenti,
visto che gli Americani
hanno tutti,
come si vede
nei films,
una mira infallibile,
gli sarebbe bastato,
colpirlo ad una gamba
e portarlo in ospedale
a rinsavire.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

franca melis amore turismo isola del giglio giglionews

“Davide batte Golia: Melis 2 – Micoperi 0”

“Davide batte Golia: Melis 2 – Micoperi 0” Franca Melis 2 micoperi 0 Come promesso …

Lascia un commento