SuperPalio: “Un’emozione indescrivibile”

SuperPalio: “Un’emozione indescrivibile”

Ciao a tutti. Voglio solo scrivere due righe sulla bellissima manifestazione che si è svolta domenica 28 Agosto a Giglio Campese: il SuperPalio della Costa d’Argento, una sfida remiera tra Isola del Giglio, Orbetello e Castiglione della Pescaia.

Parlo da vogatore: un’emozione indescrivibile! Bella gara, vinta bene e bello anche il “dopo” con i festeggiamenti al Campese e poi lungo il porto. L’equipaggio del Giglio ha vinto in casa nella sua bellissima baia davanti al tifo dei suoi compaesani. Qualcosa di magico che probabilmente non riuscirei a spiegare. Personalmente ho partecipato a questa manifestazione ben 5 volte negli anni (2005 – 2006 – 2014 maggio – 2014 agosto – 2015) e per un motivo o per un altro non ero mai riuscito a vincere. Quest’anno ci sono riuscito e sono così emozionato che ancora non ho realizzato che sia vero.

Questo genere di manifestazione viene svolta a rotazione fra i vari paesi ognuno dei quali ha tradizioni marinaresche diverse. E questo comporta diversità di imbarcazioni, di remi e di tecnica. Ognuno ha le sue e quindi i padroni di casa partono sempre favoriti e gli ospiti (giustamente) devono adattarsi. Ma, come ho già detto, il bello di queste gare è proprio il mettersi in gioco e conoscere le tradizioni degli altri paesi. Tutti possono insegnarti qualcosa e lasciarti addosso un’esperienza unica. Inoltre avvenimenti sportivi di questo tipo avvicinano le persone, ti danno l’opportunità di farti nuove amicizie e questa è una cosa fantastica. Poi, ovvio, quando fai una gara tutti vogliono vincere, l’agonismo è il sale dello sport. Però quando finisce la gara e scendi dalla barca e vedi il rispetto tra gli atleti capisci che quel legame di conoscenti si è trasformato in un’amicizia che è stata resa più forte dalla “battaglia”. Perché nessuno ti capisce meglio di che versa il sudore insieme a te. Ieri ho provato questo. Aggiungendoci l’orgoglio di aver vinto per il mio paese e per i miei colori. Quindi immaginatevi come posso sentirmi.

Voglio ringraziare in primis il mio equipaggio: Matte, Ivan, Renè e Lori. Ragazzi fantastici e atleti tenaci con un cuore grande. Condividere questa “magia” che rimarrà nella storia della voga gigliese mi fa scendere la lacrimuccia. Grazie fratelli! Un equipaggio è un gruppo di persone che segue lo stesso obbiettivo, da soli non siamo niente ma insieme siamo capaci di grandi cose. Poi volevo ringraziare l’Associazione San Lorenzo e il presidente Alessio Agnelli che ci hanno dato questa opportunità. Quando gli proposi di organizzare, fu subito entusiasta. Organizzazione impeccabile. Grazie con tutto il cuore.

Grazie anche a chi ha organizzato il campo di regata che non è cosa facile … geometra De Santis, Alvaro, Angelo e se mi dimentico qualcuno scusate. Grazie ai nostri allenatori … il grande Paolo Fanciulli e Giancarlo Rum, che ci hanno seguito e istruito, colonne portanti per noi e per tutta la voga gigliese. Grazie alla giuria sempre professionale con Vincenzo (Winny), Riccardo Fanciulli, Giacomo Mollo, Lellis Milano, Claudio Pacella, Angelo Rum. Grazie all’Associazione San Rocco che ha allestito un buffet a fine gara ed ha aiutato per ogni cosa. Grazie ai nostri tifosi gigliesi che ci hanno sostenuto (vi sentivamo dalla barca), siete il sesto uomo a bordo. Grazie ai nostri “paparazzi” Sergio Giorgi, Piero Landini e Edoardo Brizzi che ci danno l’opportunità di rivivere questi ricordi. Grazie alla nostra madrina che ci ha portato fortuna con il suo sorriso.

Esterno ancora i complimenti agli equipaggi avversari: i lagunari che sono dei campioni dai quali puoi solo imparare, in particolare l’amico campione Gianluca Santi. E bravissimi agli amici di Castiglione, ragazzi semplici e simpaticissimi, ragazzi che continueranno a crescere e diventeranno sempre più forti perché hanno la stoffa e la mentalità giusta.

Infine una dedica personale a chi in questi anni e in questi mesi mi sta vicino, chi capisce la mia passione, una passione così forte che a volte finisce per intaccare lavoro, famiglia e amici. Dedico questa vittoria alla mia famiglia, alla mia fidanzata e ai miei amici.

Grazie ancora a tutti e FORZA GIGLIO!!!

Francesco Orlandini

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

premiazione remo d'oro cataldo isola del giglio giglionews

A Costanzo Basini il 21° Remo d’Oro “G. Cataldo”

A Costanzo Basini il 21° Remo d’Oro “G. Cataldo” E’ stato consegnato nella notte del …

Lascia un commento