Home / Dite la Vostra / Dite la Vostra / Giuseppe Modesti

Giuseppe Modesti

AUTOGOOOOOL     DELL’EX     SINDACO   LANDINI
Visto che sono stato chiamato in causa  vorrei precisare che  la mia solerzia nei confronti di questa amministrazione è incominciata  fin dal momento in cui  Attilio Brothel fu proposto come candidato a Sindaco, e non credo di averne mai fatto mistero,  non solo gli ho fatto da gregario come portatore d’acqua, ma gli ho anche tirato la volata finale, e spero di continuare  in questo ruolo per altri otto anni.  Sgomberato questo campo, vorrei ritornare sull’argomento TAGLI e  vorrei  ricordare  ha quelli che hanno  la memoria corta, che le motoseghe  al tempo in cui Landini era il desposta,  sono entrate in azione più di una volta (vedi cimitero del Porto) ecc. era una necessità impellente ed mio avviso fu giusto cosi. Landini nel suo intervento poi fa un elenco di tagli io invece ne voglio fare uno solo e credo che basti e ne avanzi,  trasformo intanto la parola TAGLI in  DISTRUZIONI  e mi riferisco a quel famigerato progetto della nuova delocalizazione del Porto a punta gabbianara, ammesso che fosse riuscito ha portare in fondo il suo progetto, il quale (visti gli elaborati) non solo i traghetti avrebbero avuto difficoltà come dice lui con un po’ di  tramontanella, ma io aggiungeri anche lo scirocchetto, il grecaletto ecc. ecc.ma il fatto più criminoso sarebbe stato quello che nessuno nella storia gigliese avesse mai osato tanto. DISTRUGGERE con un solo colpo di spugna quel patrimonio DELLA GABBIANARA e come lui stesso la definisce la cartolina del Porto, senza parlare poi di cosa sarebbe successo ai meravigliosi fondali marini. Ritornando  di nuovo con i piedi per terra, penso  che ognuno possa immaginarsi cosa sarebbe successo nel realizzare la strada di collegamento tra il nuovo Porto e la strada comunale dell’Arenella, dopo aver attraversato la fantomatica ed irrealizabile galleria, quale punto di partenza, la strada avrebbe dovuto arrampicarsi in un territorio colmo di vegetazione quali piante e quant’altro  e non ci vuole molta fantasia per capire  cosa sarebbe successo e qui non si sarebbero usate le motoseghe ma ben altri macchinari molto più distruttivi tipo Ruspe e Caterpillar, i quali non avrebbero tagliato ma bensi DISTRUTTO  E PER SEMPRE.  Altro che fondamentalismo
Modesti Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

raccolta abiti caritas gruppo missionario isola del giglio giglionews

Sospesa la raccolta di abiti usati

RACCOLTA ABITI USATI AVVISO Il Gruppo missionario Padre Luciano Baffigi COMUNICA che a partire dal …

Lascia un commento