Home / news / News Isola del Giglio / PERMESSI AUTO 2008: LA MINORANZA INTERROGA

PERMESSI AUTO 2008: LA MINORANZA INTERROGA

LE AUTO DEI NON RESIDENTI INTERDETTE DAL 7 LUGLIO AL 31 AGOSTO 2008.
Un’altra pesante decisione della Giunta Municipale che ci amministra. Un altro colpo all’economia gigliese. Di qui l’interrogazione, già anticipata via fax al Sindaco, nella correttezza del mandato attribuitoci dai gigliesi, sperando che la Giunta revochi e rielabori un provvedimento sbagliato in partenza.

COMUNE DI ISOLA DEL GIGLIO
Provincia di Grosseto
***
Gruppo di Minoranza Consiliare

INTERROGAZIONE CON RISPOSTA SCRITTA
(Ai sensi dell’art.11 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale.)

Oggetto: LIMITAZIONE ALLO SBARCO E CIRCOLAZIONE NELL’ISOLA DEL GIGLIO E GIANNUTRI ANNO 2008. Delibera GM n,.4 del 9 gennaio 2008. Richiesta di chiarimenti.

I sottoscritti Consiglieri di Minoranza Ortelli Sergio, Rossi Giovanni e Landini Giacomo,

Vista la Delibera n. 4 del 9 gennaio 2008, con la quale la Giunta Municipale ha determinato i periodi nei quali applicare la limitazione delle auto per l’anno 2008, che prevede nello specifico il divieto di sbarco e la circolazione dal giorno 7 luglio al giorno 31 agosto per i veicoli appartenenti a persone non residenti nel Comune di Isola del Giglio, ad eccezione di coloro che possono dimostrare di soggiornare per almeno quattro giorni sull’isola;

Considerato che, nelle premesse di suddetta delibera, sono state riferite alcune affermazioni non proprio corrispondenti al vero tra le quali “DATO ATTO che la norma di cui trattasi ben si attaglia alle caratteristiche di questo Comune, con particolare riferimento alla crescita notevole della popolazione stabile dell’Isola del Giglio dovuta alla presenza sulla stessa di numerosi alberghi. Residence e case di villeggiatura”;

Considerato che oramai è opinione consolidata tra gli operatori turistici la carente presenza di turisti nel mese di luglio, per tutta una serie di motivazioni legate alla scelta delle grandi aziende nazionali, e che il periodo di forte afflusso turistico è oramai da collocarsi nelle due sole settimane centrali di agosto;

Visto che, da quanto ci risulta, la Giunta Comunale non è dotata d’informazioni attendibili sulla consistenza e sui flussi di veicoli nel mese di luglio e tanto meno dell’intera stagione, tali da non consentirLe una valida programmazione nella riduzione delle auto, in funzione degli effettivi periodi di crisi della circolazione veicolare gigliese.

Da rilevare inoltre il grido di allarme pervenuto dalla Pro Loco di Isola del Giglio, nella parte finale della stagione scorsa, poi suffragato da molti operatori del turismo, alla luce dei risultati contabilizzati nello scorcio della passata stagione (si scrisse allora “non è allarme ma si può già parlare di crisi”);

Preso atto delle note considerazioni, emerse anche in sede di Convegno sul Turismo 2007, sulle carenze infrastrutturali pubbliche e private e sulle diffuse opinioni per la preoccupante diminuzione dell’afflusso turistico di alta stagione e che questo avrebbe dovuto far riflettere non solo gli operatori turistici ma anche l’Amministrazione che ha il dovere di intervenire per rilanciare l’economia turistica e non ancorarla con provvedimenti assolutamente autarchici e arroganti.

Considerato che lo scorso anno il periodo della limitazione era più breve, come ancora più ridotto lo era stato negli ultimi 10 anni, nel tentativo, perpetrato dalle storiche amministrazioni, di collocare il decreto dell’antipatica ma necessaria restrizione nel periodo di accertata ed effettiva massima presenza turistica;

Preso atto, infine, della mancata consultazione delle organizzazioni e categorie del turismo, a riguardo, e nello specifico dell’organizzazione che le rappresenta e cioè la Pro Loco di Isola del Giglio;

Interrogano il Sindaco

per conoscere:

1. se esiste uno studio statistico sul traffico veicolare o specifiche rilevazioni sugli afflussi turistici nell’isola del giglio, dal quale si e’ partiti per la determinazione del periodo di limitazione delle auto;

2. quali siano motivi per i quali, a fronte di un concreto calo della presenza turistica nel mese di luglio e, conseguentemente, della diminuzione delle auto, si e’ scelta la strada di andare nella direzione opposta rispetto alla soluzione piu’ consona agli interessi dei gigliesi;

3. PERCHE’ non si individua il mese di luglio come un periodo consolidato di turismo occasionale, in grado di soggiornare anche per periodi settimanali, e che in questo modo si impedisce invece un segmento di mercato che si muove oramai senza preventivo “booking”.

4. SE ESISTE UN DISEGNO, UNA STRATEGIA o una politica turistica, A FRONTE ANCHE DELLE REITERATE RICHIESTE DI REALIZZARE I PARCHEGGI DI GIGLIO PORTO E GIGLIO CASTELLO, alla quale questa giunta intende approdare, senza il preventivo parere delle categorie economiche e della popolazione gigliese.

5. SE c’e’ disponibilita’ da parte della giunta a revocare e modificare la delibera in oggetto, PER RIPORTARE GLI EFFETTI DEL PROVVEDIMENTO nel PERIODO DI TEMPO realmente efficace per il risultato che si vuole ottenere.

Si rimane in attesa di un Vostro URGENTE riscontro.            Giglio Porto, lì  19 gennaio 2008

Ortelli Sergio, Rossi Giovanni, Landini Giacomo

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

dpcm governo conte coronavirus isola del giglio giglionews

Nuove misure anti-Covid: il testo del DPCM

Nuove misure anti-Covid: il testo del DPCM Il premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo …

Lascia un commento