Home / news / News Isola del Giglio / CAPADEM: ‘ASPETTIAMO A DECIDERE PER GIANNUTRI’

CAPADEM: ‘ASPETTIAMO A DECIDERE PER GIANNUTRI’

C.A.P.A.D.E.M.
CATEGORIE e ASSOCIAZIONI per la PROTEZIONE dell’AMBIENTE e la DIFESA dell’ECONOMIA del MARE
58019 – PORTO S.STEFANO
Tel. e fax 0564-815933 – e-mail
amasm@tiscali.it

AL Presidente e alla Direttrice
Dell’ENTE PARCO NAZIONALE
ARCIPELAGO TOSCANO
Via Guerrazzi n°1
57037 –
PORTOFERRAIO

AL
MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA
TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE
Direttore Generale Protezione Natura
Dott. Aldo Casentino
00100 –
ROMA

ALLA
REGIONE TOSCANA
Assessore Ambiente Bramerini
50100 –
FIRENZE

ALLA
PROVINCIA DI GROSSETO
Presidente Lio Scheggi
Assessore Ambiente G.Bastianini
Assessore Economia del Mare G.Romagnoli
58100 –
GROSSETO

AL
COMUNE
Sindaco Brothel
58013 –
ISOLA DEL GIGLIO

AL
COMMISSARIO PREFETTIZIO
AL COMUNE DI MONTE ARGENTARIO
58019 –
PORTO S.STEFANO

OGG: Regolamentazione dell’Isola di Giannutri.

Facciamo seguito e riferimento alle precedenti comunicazioni inviate e proposte avanzate a codesto Ente.
Premesso che:

* come cittadini residenti nei territori costieri della Provincia di Grosseto e utilizzatori a vari titoli dei mari circostanti, siamo i primi a riconoscere l’assoluta importanza della difesa del nostro ambiente naturale, in cui viviamo e lavoriamo, che vogliamo consapevolmente tutelare;

* Riteniamo, però, che la tutela debba essere giusta e consapevole, basata su presupposti scientifici di conoscenza dell’ambiente e delle cose che intendiamo tutelare, senza inutili integralismi, che non servono affatto al raggiungimento di uno scopo reale;

* Avendo ripetutamente manifestato la nostra disponibilità affinché siano portate a conoscenza di tutti le realtà dell’Isola di Giannutri, una <perla> della superficie di 2,3 Kmq, con 23 (ventitre) residenti e ben 257 unità abitative tra ville ed appartamenti di proprietà di persone tutte residenti fuori del Comune, sprovvista di impianti di depurazione delle acque e di smaltimento dei rifiuti, che vengono saltuariamente trasportati sul continente a mezzo nave, ancora una volta confermiamo la nostra volontà di concorrere alla scelta di regole giuste, condivisibili ed accettabili da tutti, nel pieno rispetto della tutela ambientale, ma anche delle economie consolidate di tutte le popolazioni che vivono nelle aree limitrofe, che vedono nel turismo nautico il volano del loro sviluppo;

* Il Comune di Monte Argentario, inequivocabilmente risultante porta di accesso alla zona sud dell’intero parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, in questi anni ha avuto con le isole limitrofe un ottimo rapporto di vicinato che tutti i residenti intenderebbero senz’altro mantenere; in effetti, come ben noto, l’assenza di una amministrazione regolarmente eletta ed il commissariamento del Comune rendono impossibile, per la comunità di Monte Argentario, rapportarsi in modo ufficiale sulle problematiche derivanti dal possibile contingentamento del turismo sulle isole limitrofe;

* i recenti sviluppi politici nazionali, che datano in modo ufficiale al 13 Aprile anche la data delle elezioni ammistrative locali, e la mancanza di una comprovata urgenza e/o emergenza ambientale sull’Isola di Giannutri, causata da un’eccessiva presenza turistica, indurrebbero ad una più approfondita riflessione sulle problematiche relative alle nuove regole da applicare all’intero comprensorio (Isole del Giglio e Giannutri) anche per favorire il mantenimento dei sopra indicati ottimali rapporti di buon vicinato tra i comuni, che potrebbero, invece, risultare pregiudicati da decisioni affrettate e non condivise,

con la presente si viene nuovamente a richiedere che ogni decisione finale e deliberazione venga almeno rimandata fino al momento in cui gli organi istituzionali preposti possano confrontarsi con la nuova amministrazione comunale di Monte Argentario, quale legittima rappresentante dell’area costiera maggiormente interessata alle problematiche.

Mentre restiamo a disposizione per ogni ulteriore incontro e confronto, porgiamo distinti saluti.

p. IL COMITATO DI COORDINAMENTO
C.A.P.A.D.E.M.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

ricordo bruno begnotti isola del giglio giglionews

Addio a Bruno Begnotti, l’architetto gigliese onorario

Addio a Bruno Begnotti, l’architetto gigliese onorario L’isola, ed in particolare la sua amata Caletta …

Lascia un commento