LA MINORANZA SULLA ”LIMITAZIONE ALLO SBARCO DEI VEICOLI”

GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA
ISOLA DEL GIGLIO

Limitazione allo sbarco veicoli stagione 2010: Bus estivi a sorteggio (?) e aumento ingiustificato del ticket (+50%) per le auto – Incredibile ma vero.

Dunque la nuova stagione estiva 2010, come recita un comunicato del Comune pubblicato su Giglionews ”aprendo ad una ”nuova metodologia” che ha visto al tavolo di concertazione il rappresentante degli operatori turistici e le Forze dell’Ordine confrontarsi sulla soluzione migliore per la circolazione dei veicoli sul territorio comunale”, peraltro (diciamo noi) del tutto inusuale per le altre isole minori interessate al tema, la Giunta Municipale ha definitivamente (!!!) deliberato i nuovi limiti a cui si dovranno attenere i non residenti per l’accesso alle due isole del Comune.

Con lo stesso provvedimento è stato deciso che “dalla data del 01/04/2010 al 30/09/2010 (compresi sono vietati lo sbarco e la circolazione degli autobus appartenenti ad imprese non aventi sede legale ed amministrativa nell’Isola del Giglio, ad esclusione del concessionario che effettuano Trasporto Pubblico Locale  comunale. Nel caso in cui la società che gestisce i trasporti sull’Isola, sia impossibilitata a svolgere servizi suppletivi in alcuni giorni in cui vige il divieto, l’Amministrazione Comunale può, in deroga, rilasciare autorizzazioni allo sbarco ad autobus in un numero non superiore a n° 2 giornalieri”.

Piuttosto singolare è la decisione (evidentemente utilizzando la nuova metodologia!!) secondo cui “Nel caso in cui la società che gestisce i trasporti sull’Isola, sia impossibilitata a svolgere servizi suppletivi in alcuni giorni in cui vige il divieto, l’Amministrazione Comunale può, in deroga, rilasciare autorizzazioni allo sbarco ad autobus in un numero non superiore a n° 2 giornalieri”, senza specificarne i criteri di autorizzazione allo sbarco degli autobus delle società che non hanno sede legale ed amministrativa nel Comune, qualora le richieste siano superiori a n. 2 giornaliere.

Deciderà il Sindaco o l’Assessore ai Trasporti o si tirerà a sorte con tanto di urna e bambino bendato ogni giorno? Questo non è dato conoscere, forse si … improvviserà al momento?

Non c’è dubbio che i criteri di autorizzazione, per avere credibilità, vanno stabiliti in anticipo ad evitare poi polemiche che possono portare vantaggi o svantaggi ai richiedenti e all’indotto (si pensi al danno che subiranno le compagnie di navigazione a causa del mancato trasporto degli autobus e dei passeggeri dei gruppi eccedenti i due autorizzati, il danno ai ristoranti presso i gruppi hanno prenotato il pranzo e, il danno ai diversi negozi di souvenirs, senza considerare il contenzioso che potrebbe insorgere tra i tour operator (che devono prenotare il trasporto marittimo dei bus con notevole anticipo rispetto alla data di imbarco) e le compagnie di navigazione e tra ristoratori e tour operator (che prenotano, anche in questo caso, in largo anticipo il pranzo ai ristoranti.

Non pare sia decisione saggia anche in relazione alla nota crisi economica e all’immagine turistica dell’isola. 

Quanto all’aumento del 50% (e cioè da 10 a 15 euro) del costo del Ticket per lo sbarco nell’Isola dei veicoli appartenenti a non residenti è scandalosamente fuori da ogni regola, da logica e dal buon senso, quasi che il Giglio fosse considerato un paese latino-americano, dove l’inflazione corre a due cifre, per di più deciso senza nessun motivo giustificativo, contravvenendo la legge che impone sempre e comunque l’obbligo di motivazione su ogni provvedimento della Pubblica Amministrazione.

Di tutto ciò se ne da notizia affinché l’opinione pubblica sia correttamente informata, con invito al sindaco Ortelli di fornire ogni chiarimento al riguardo. 

Attilio Brothel per la Minoranza Consiliare

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

mezzi nautici asta parco isola del giglio giglionews

Prorogata la vendita di un mezzo nautico del Parco

Prorogata la vendita di un mezzo nautico del Parco Si proroga al 5 dicembre 2019 …

Lascia un commento