“Dice che …”: l’incauto passaparola dei gigliesi!

Di primo mattino un amico mi chiama e mi annuncia due morti: Emilia del povero Botti ed il geometra Ivio Lubrani: “me l’hanno detto Vittorio, Mario … il Porto è pieno … bisogna fa’ un articoletto perché Lui è stato una figura importante per il Giglio”, insomma al Porto s’era diffusa la notizia.

passaparola gigliese isola del giglio giglionewIn genere sono io che, essendo sul posto, comunico la notizia alla redazione di questo giornale perché “Chi Riva … chi Parte” è una rubrica a cui tengo particolarmente cercando di tenerla aggiornata in tempo reale. Fra noi due seguono i commenti: il dispiacere per la povera Emilia, che ultimamente non stava bene, ma la concentrazione va subito sul geometra, visto che sembrava in ottima forma; subito, in un attimo la nostra diagnosi: un infarto!

– “Come farà la povera moglie Luigina in condizioni precarie?”
– “Meno male che c’è Licia” (la sorella)
– “Lascerà tutto a Marino” (il nipote)
– “Mi sa che anche la moglie abbia dei nipoti”
Queste le frasi tipiche nei piccoli paesi come il Giglio quando muore qualcuno un po’ speciale come Ivio.

Sto per inviare la notizia a Giglionews, però voglio esserne certo e chiamo il negozio di Remo al Castello dove lavora Gianna la figlia della povera Emilia, naturalmente Lei non c’è e mi risponde il fratello di Remo:
– “E’ vero che è morta Emilia la mamma di Gianna?”
– “Si, ieri sera”
– “E quanti anni aveva?”
– “Più di ottanta, però non stava bene”
– “E Ivio di che è morto”
– “Ivioooo? Ma chi Ivio dici?”
– “Ivio Lubrani, il geometra no?”
– “Ma che ca…  dici, ci ho parlato poco fa per un lavoro”
– “Ma sei sicuro?”
– “Un so’ mica scemo!”
– “Ciao, grazie”.
Meno male che ho chiamato, non è la prima volta che facciamo morire qualcuno prima del tempo!

Avverto il mio amico e si mette a ridere. Mi richiama dopo un po’:
– “Lo sai che Ivio è venuto al Porto e ha lasciato la macchina davanti alla bottega di Carlo per farsi vedere vivo?”
– “Ah siiiii? E dimmi un po’, dove è andato?”
– “E’ andato all’edicola e ha incontrato il Cavicchi e il Lanaio, te lo immagini tu?”
– “E che l’hanno detto?”
– “L’hanno fatto nerooo! Cavicchi l’ha detto: Bagnarea (io che scrivo) t’ha già messo sul computer dei morti!”
– “E lui che diceva?”
– “Aveva un leggero sorrisino, diciamo un po’ malinconico, ha detto: ‘chissà quante telefonate riceverà la mi’ moglie!’”
– “Possibile che il Lanaio non l’ha detto niente?”
– “Nienteeeee, l’ha solo detto: ‘la gente ci ha creduto subito perché troppe cose faiiiii!’”
– “Poco prima l’ho chiesto pure ad Armando e mi ha detto che questa è la seconda volta che lo fanno morì”
– “Ah siii? Povera moglie!”
– “Ciao, dammi notizie sulla salute del geometra”
– “Ciao”.

Pietro Baffigi

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento