Ortelli: “Un Ufficio Tecnico più funzionale”

Il giorno in cui si è insediata questa Amministrazione abbiamo fotografato una serie di incredibili criticità interne al Comune pur considerando che molte di queste erano già conosciute. Si trattava della strana assenza di figure professionali in grado di gestire regolarmente alcuni compiti della posizione apicale dell’attività comunale. Mancava il Segretario sindaco ortelli isola del giglio giglionewscomunale. Mancava il Responsabile dell’ufficio tecnico. Mancava il Responsabile della contabilità. Per assurdo anche i telefoni interni erano danneggiati e questo fatto impediva la comunicazione tra alcuni uffici che in un ambito pubblico come il municipio sono indispensabili per il rapporto con i cittadini. Tutto questo nella più totale indifferenza quasi fosse oramai raggiunta la definitiva rassegnazione. Precisiamo inoltre che l’attività dell’area tecnico-manutentiva si svolgeva in un ridottissimo spazio a causa dell’attesa manutenzione al vecchio solaio giudicato, a suo tempo, pericolante. Mettersi le mani nei capelli, in una situazione del genere, era l’unica cosa che poteva venire in mente ad un novello sindaco. Spiace dirlo ma la condizione, che abbiamo appena raccontato, è priva di ogni riferimento logico soprattutto per le conseguenze che una tale situazione andava provocando. Pratiche inevase dal punto di vista edilizio/paesaggistico, mancato disbrigo di molte pratiche di abuso, incerto inquadramento degli appalti di opere pubbliche e, aggiungiamo, anche qualche difficoltà per i condoni; tutti servizi che in totale si traducono in un palese disservizio sofferto dalla comunità. Precedentemente avevamo analizzato la situazione ed eravamo consapevoli della necessità di un intervento che solo con una decisa trasformazione si poteva correggere e migliorare. Non certo miracoli ma un impegno costante che ha portato a piccoli ma tangibili risultati nel conseguimento di un traguardo ottimale che ancora non è stato centrato.

Oggi, dopo aver ripristinato alcune posizioni apicali come la figura del Segretario Comunale, del responsabile dell’UTC e del Responsabile della contabilità, presenti 7 giorni su 7, grazie quindi ad altre figure professionali ed alla rinnovata disponibilità del personale comunale, è stato possibile fornire risposte che altrimenti non sarebbe stato possibile dare perché il “motore” del comune è spesso preda di innumerevoli pratiche legate al pregresso inevaso.

Il solaio dello storico ufficio tecnico, con un lavoro eseguito in tempi rapidi, è stato risanato con il beneficio di maggior spazio per le attività basate su una organizzazione migliore. Un altro passo in avanti nella prospettiva di fare meglio e di continuare su questo tracciato che per noi e per i cittadini sembra essere la strada giusta.

ESTRATTO DEL PROGRAMMA DI GOVERNO 2009

Personale, organizzazione comunale e riforma dell’Ufficio Tecnico
La situazione dell’organico comunale è alquanto pregiudicata a causa delle mancate sostituzioni del personale che nel tempo si è ritirato dal lavoro ma soprattutto per la decisione di questi ultimi 5 anni di affidare in appalto all’esterno i servizi essenziali e le funzioni vitali per l’amministrazione comunale. Si tratta del lato più oscuro della macchina amministrativa che potrà ben funzionare se le risorse umane torneranno al loro posto e che i nuovi amministratori si troveranno come problema da risolvere nell’immediato. L’obiettivo primario della nostra proposta è il reintegro delle posizioni fondamentali dell’organico comunale e nello specifico delle funzioni di Segretario Comunale, di Responsabile dell’Ufficio Tecnico con presenza continuativa, di Responsabile del Servizio Finanziario con presenza stabile nonché della manutenzione esterna seguita solitamente dagli operai comunali previsti nell’organico. Da subito, trovando spiragli in una legge abbastanza restrittiva in questi ultimi tempi, dovranno essere attivati una serie di concorsi per l’assunzione di personale a copertura delle risorse umane mancanti con l’obiettivo di uscire finalmente dal costosissimo outsourcing, che porta con sé inefficienza, scarsa attenzione ai problemi del nostro territorio, rallentamenti nella procedura e ripristinare una certa funzionalità della macchina comunale da troppo tempo priva di incisività.

Riforma dell’Ufficio Tecnico Comunale
L’Ufficio Tecnico Comunale versa da qualche tempo in una grande crisi di funzionalità a causa delle mutate normative urbanistiche regionali e nazionali, a causa della mancanza di personale e a causa di spazi non sufficienti a svolgere un’attività oberata da migliaia di adempimenti ordinari e straordinari. E’ intenzione della nuova amministrazione riformare radicalmente il servizio puntando principalmente sulla continuità del servizio e su un responsabile del servizio, assunto con regolare concorso ed in grado di assolvere, giorno per giorno, le difficili operazioni dell’ordinario e dei lavori pubblici. Verrà rivisitata completamente la situazione in Pianta organica alla ricerca di nuove figure, riqualificando le esistenti risorse certamente capaci di occuparsi dei problemi più spinosi dell’ufficio e liberando da resistenze burocratiche la gestione dell’ordinario. Ma il personale non sarà sufficiente. E’ indispensabile rifare il solaio danneggiato della vecchia stanza dell’UTC inspiegabilmente abbandonata al disinteresse da qualche anno ed individuare altri spazi per collocare l’archivio, oggi costituito da un ammasso di carta non ordinata. A tutto ciò sarà abbinato un efficiente programma di informatizzazione elettronica degli archivi e delle procedure d’ufficio per un reperimento veloce ed un disbrigo più efficace delle pratiche urbanistiche. Noi siamo convinti che l’UTC rappresenti il nodo cruciale dell’azienda Comune e quindi con la riforma di questo importante servizio si vuole dare un serio segnale alle grandi sfide che ci aspettano in futuro.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

Interrogazione Rocca Pisana: il Sindaco risponde

Comune di Isola del GiglioMedaglia d’Oro al Merito CivileProvincia di GrossetoIl Sindaco Egregio ConsigliereMuti Paola …

Lascia un commento