Home / news / News Isola del Giglio / Rimozione: relazione settimanale 10 – 16 Maggio

Rimozione: relazione settimanale 10 – 16 Maggio

cassoni rimozione concordia isola del giglio giglionewsRiceviamo e pubblichiamo la relazione che Costa Crociere mette a punto settimanalmente in merito all’andamento dei lavori di recupero del relitto Costa Concordia al largo del porto dell’Isola del Giglio. Il documento contiene la cronistoria delle attività svolte durante la settimana dal 10 al 16 Maggio con tanto di dati tecnici e fotografie delle operazioni di cantieristica.

VISUALIZZA RELAZIONE

Visualizza relazioni precedenti:
– Attività svolte – Isola del Giglio, 01 – 07 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 08 – 14 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 22 – 28 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 29 settembre – 05 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 06 – 12 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 13 – 19 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 20 – 26 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 27 ottobre – 2 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 3 – 9 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 10 – 16 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 17 – 23 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 24 – 30 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 8 – 14 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 15 – 21 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 22 – 28 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 29 dicembre – 4 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 5 – 11 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 12 – 18 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 19 – 25 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 26 gennaio – 1 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 2 – 8 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 9 – 15 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 16 – 22 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 23 febbraio – 1 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 2 – 8 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 9 – 15 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 16 – 22 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 23 – 29 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 30 marzo – 5 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 6 – 12 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 13 – 19 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 20 – 26 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 27 aprile – 3 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 4 – 10 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 11 – 17 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 18 – 24 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 25 – 31 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 1 – 7 giugno >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 8 – 14 giugno >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 15 – 21 giugno >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 22 – 28 giugno >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 29 giugno – 5 luglio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 6 – 12 luglio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 13 – 19 luglio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 20 – 26 luglio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 27 luglio – 2 agosto >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 3 – 9 agosto >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 10 – 16 agosto >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 17 – 23 agosto >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 24 – 30 agosto >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 31 agosto – 6 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 7 – 13 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 14 – 20 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 21 – 27 settembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 28 settembre – 4 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 5 – 11 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 12 – 18 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 19 – 25 ottobre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 26 ottobre – 1 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 2 – 8 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 9 – 15 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 16 – 22 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 23 – 29 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 16 – 22 novembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 30 novembre – 6 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 7 – 13 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 14 – 20 dicembre >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 28 dicembre – 3 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 4 – 10 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 11 – 17 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 18 – 24 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 25 – 31 gennaio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 1 – 7 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 8 – 16 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 15 – 21 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 22 – 28 febbraio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 1 – 7 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 8 – 14 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 15 – 21 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 22 – 28 marzo >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 29 marzo – 4 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 5 – 11 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 12 – 18 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 19 – 25 aprile >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 26 aprile – 2 maggio >>>
– Attività svolte – Isola del Giglio, 3 – 9 maggio >>>

russo030514_6

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

armadio memoria regione toscana costa concordia isola del giglio giglionews

Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria

Toscana: stragi Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria Oggi, Giovedì …

12 commenti

  1. Giovanni Zardoni

    Ho pensato all’autobotte perchè francamente inclinazioni nell’ordine dei gradi di quelle avute dal cassone S13 non credo siano sopportabili da una nave cisterna se non in corso di naufragio 🙂

  2. Caro Giovanni, la Fincantieri migliora lo S13 (e lo S3?) con……… è Top Secret!

    MarineTraffic ha lacune nella regione Piombino-Elba-Giglio-Argentario-Maremma, VesselFinder ha sempre una buona copertura >>> http://www.vesselfinder.com

    All’autobotte non avevo pensato mica, ma alle navi e barche con acqua libera nello scafo, o navi capovolte dopo la liquefazione del loro cargo, il minerale di nickel. >>> http://www.informare.it/news/gennews/2011/20111344-nuovi-standard-RINA-navi-trasportano-minerale-nickel.asp

    Saluti
    Urs

  3. Giovanni Zardoni

    Caro Urs, siamo assidui frequentatori di Marine Traffic 🙂
    Interessante il discorso delle paratie interne: ci sono in ogni serbatoio mobile, proprio per evitare i ribaltamenti dei mezzi quanto il serbatoio non è pieno: non è che a Genova le stanno facendo ora 🙂 ?

  4. Caro Attilio, avevo scritto dell’evoluzione molto probabile dell’incidente. Dopodiché cercare i responsabili… allora saremmo nelle speculazioni.

    Dopo il calcolo dei cassoni babordo (saldati allo scafo, fuori del mare) e dopo la progettazione dei cassoni verticali tribordo (con catene/martinetti) sarebbe possibile che hanno negletto qualche particolarità dei cassoni orizzontali tribordo, cioè le condizioni del cassone svuotato a mezza. La superficie dell’acqua interna è lunga da 33 metri…

    Davanti all’incidente ero convinto che lo S13 avrebbe almeno due paratie interne, cioè tre compartimenti interni separati… ma non esistono paratie.

    Giocare al risparmio? Possibile, ma non del denaro, del peso!
    Il cassone S13 pesa 810 tonnellate e ha una spinta idrostatica da 4000 tonnellate circa, quindi una spinta utile da 3200 tonnellate circa, senza paratie…

    Saluti
    Urs

  5. Attilio Regolo

    Caro Urs, dalle tue considerazioni, sempre precise e puntuali, non si potrebbe che dedurre una certa approssimazione per non dire faciloneria con cui è stato predisposto il sistema di aggancio di quel primo importante cassone S13.
    Ma a parte la catena “insaccata” che ha giocato un brutto scherzo al momento del sollevamento del cassone squilibrando il carico idraulico e gli sforzi sugli organi di collegamento tra catene e martinetti provocando quindi la prima inclinazione a 25°e successivamente la rottura di un collegamento e quindi la seconda più grave a 45°, quello che preoccupa di più è la presunta mancata sollecitazione di ben due coppie catena-martinetto sulle sei complessive previste da progetto quasi che non fossero state volontariamente e scientemente agganciate al cassone
    Come mai, se vero, tutto questo?
    Un errore, se pure grossolano, puramente accidentale oppure una sottovalutazione sia dell’intensità che dei rischi di squilibrio dei carichi con conseguente dissennata decisione di provare a giocare al risparmio?
    Saluti.

  6. Correzione dell’ultima frasa:

    “Poi le forze sull’ultimo MARTINETTO posteriore ATTIVO, il 64, erano tropo importante…”

  7. Giovanni: 2 minuti di differenza tra nostri posti uguali! E’ telepatia o trasmissione del pensiero?

    Questa relazione permette una ricostruzione probabile dell’incidente con il cassone S13.

    – Il commissario scrive da quattro sistemi martinetto/catena, tra quelli uno sbagliato e un altro rotto. >>> http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_new.wp?contentId=NEW45240
    Inoltre, all’inizio, il cassone era inclinato da 25 gradi, poi da 45 gradi.

    – Ognuno può vedere che ci sono sei martinetti sul cassone S13 >>> http://www.theparbucklingproject.com/article/71/Update_on_Sponson_S13_sponson

    – Il programma della relazione prevede la rimozione dei “swivels 56, 64, 72 e 88”. I “swivels” sono pezzi di raccordo tra le catene sotto la chiglia e i cavi dei martinetti >>> http://www.giglionews.it/wp-content/uploads/rel_sett_osservatorio300314.pdf?f0ba71#page=25
    I numeri dei “swivels” non sono distanze, ma il numero di serie delle ordinate dello scafo, i rinforzi trasversali dello scafo ogni 725 mm. L’ordinata numero zero è alla poppa. Le catene devono sempre passare a questo punto rinforzato.

    – Lo schema nella relazione indica le ordinate del cassone S13 dalla 48 alla 88.

    Questo implica che la catena la più importante per l’incidente, la posteriore 48, non era a posto. Manca anche la 80, ma quella non era sollecitata nell’incidente.

    La posteriore catena veramente installata era la 56… e quella era sbagliata…

    Dopo la liberazione imprevista della catena 56 “insaccata”, l’acqua interna era spostata nella parte anteriore del cassone e era la causa dell’inclinazione da 25 gradi.
    Poi le forze sull’ultimo cassone posteriore, il 64, erano tropo importante… qualcosa è rotta. Il cassone ha trovato l’inclinazione definitiva da 45 gradi.

    Saluti
    Urs

  8. Attilio Regolo

    Caro Pietro, dal momento in cui si è verificato quell’incredibile e tragico evento del naufragio Concordia al Giglio e fino alla conclusione della operazione di rimozione saremo sicuramente diventati di oltre due anni “meno giovani” insieme a tutti gli altri gigliesi e non , ma tale evento lo avremo comunque vissuto intensamente attraverso il nostro dibattito a volte anche troppo acceso e soprattutto per merito di GiglioNews.
    Sto pensando quindi con un po’ di melanconia quando quella grande ex regina dei mari non si staglierà più davanti a Punta Gabbianara e ci toccherà ammesso che ne continueremo ad avere voglia a dibattere ma soltanto su quattro piloni di cemento armato infissi nel fondale.
    Capisci Pietro, perchè possibilmente in incognito e con un grande paio di occhiali da sole ci sarò anch’io “lagrimante” sul molo di Giglio Porto a guardare la Concordia scomparire per sempre all’orizzonte?
    Saluti.

  9. Pietro Rinaldi

    Fra tutte quelle persone “LAGRIMANTI”, e spero di incontrarti piangente all’Isola in quel momento, Caro Attilio, ci sarò anch’Io, che farò i salti di gioia per salutare la “liberazione” dell’Isola che, però, dovrà continuare a pensare al dopo Concordia con riguardo ai fondali di punta Gabbianara !!

  10. Giovanni Zardoni

    Il rimorchiatore Mario B è salpato da Piombino due ore fa e sarà al Giglio per l’alba di oggi con i cassoni S8 e S7: è una specie di “conto alla rovescia” 🙂 Avanti tutta !

  11. Il rimorchiatore “Mario B”, con il pontone “Micourier 1” e i cassoni S7 e S8, ha finito le vacanze a Piombino.
    Arrivo previsto al Giglio: mercoledì alle 06:00.

    Saluti
    Urs

  12. Attilio Regolo

    Continua la progressione del progetto con l’installazione dei cassoni di rigalleggiamento sul fianco destro della Concordia.
    Tutto sembra stia procedendo senza ulteriori intoppi e senza particolare disturbo per la vita dell’Isola.
    Sta iniziando la stagione turistica e quella grande nave on tutti quegli uomini indaffarati sopra e sotto di essa fa sempre meno paura.
    E’ diventata quasi una presenza familiare.
    Quando sarà portata via lontana all’orizzonte molti potranno nascondere le lacrime di commozione dietro grandi occhiali da sole.
    Saluti.

Lascia un commento