Assemblea pubblica per il Piano Regolatore Portuale

COMUNE ISOLA DEL GIGLIO
Provincia di Grosseto

Giovedì 19 febbraio alle ore 10 a Giglio Porto
ASSEMBLEA PUBBLICA PER DARE IL VIA ALLA PROCEDURA DI FORMAZIONE DEL NUOVO PIANO REGOLATORE PORTUALE
All’incontro parteciperanno il segretario dell’Autorità Portuale Regionale, ing. Fabrizio Morelli e il sindaco di Isola del Giglio, Sergio Ortelli

porto isola del giglio giglionewsUn’assemblea per la fase di ascolto nella formazione del prossimo Piano regolatore portuale dell’Isola del Giglio. Giovedì 19 febbraio a Giglio Porto (ore 10:00, hotel Saraceno) il Comune e l’Autorità portuale della Toscana hanno convocato la cittadinanza, gli operatori e i portatori di interesse per illustrare le linee guida del nuovo Piano e acquisire nuovi elementi che rispondano alle esigenze della popolazione. Saranno presenti il segretario dell’Autorità Portuale Regionale, ing. Fabrizio Morelli e il sindaco di Isola del Giglio, Sergio Ortelli.

Redatto nel 1976 e successivamente integrato nel 2000, il Piano Regolatore definisce e pianifica le attività del porto che, seppure di piccole dimensioni (appena quattro ettari) svolge più funzioni, garantendo contemporaneamente la continuità territoriale con il continente, la funzione commerciale e produttiva come la pesca e la funzione turistico-diportistica.

Nel 2014, in seguito alla riforma, un Protocollo d’intesa tra Regione Toscana, Autorità portuale Regionale, Provincia di Grosseto e Comune di Isola del Giglio, stabiliva alcuni obiettivi essenziali per il miglioramento della efficienza dello stesso porto che dovranno essere recepiti nel nuovo Piano regolatore, tra cui la razionalizzazione degli spazi a terra e a mare delle attività portuali esistenti e una maggiore attenzione alla qualità estetica degli spazi pubblici aperti. E, in previsione della redazione del nuovo documento di programmazione, vengono quindi organizzati incontri pubblici per condividere le esigenze e le aspettative con la popolazione e recepirne proposte e suggerimenti.

Infine verrà fatto il punto sui lavori del molo di sottoflutto e dei lavori di rifioritura e consolidamento alla radice del molo rosso, alla luce dell’atteso parere VIA da parte della Regione Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

assemblea comunità parco isola del giglio giglionews

Parco: eletto presidente Comunità e membri del Consiglio

COMUNITÀ DEL PARCO NAZIONALE DELL’ARCIPELAGO TOSCANO Si è svolta il  5 agosto 2019  alle ore 12,00 circa  la …

Un commento

  1. Secondo il mio Modesto parere i LAVORI più importanti da fare per il porto del Giglio e per i Collegamenti di Linea dei traghetti sono:
    1) Continuare la scogliera fino all’angolo interno del MOLO ROSSO DI Sopraflutto!!!!
    2) Eseguire i sondaggi del fondale ed effettuare relativo DRAGAGGIO di tutta la zona INTERESSANTE gli attracchi dei Traghetti sia a Ponente che a Levante………..
    non c’è più fondale….le navi, con le basse maree specialmente, hanno dei comportamenti contrari alla preparazione mentale del Comandante per quella manovra,con quel vento ecc…..
    Non aspettiamo COME SEMPRE che debba ACCADERE qualcosa di grosso!
    Certo di un Vs. INTERESSAMENTO Generale al Piano R. Portuale ma SOPRATUTTO per ciò che riguarda questi punti invio a voi tutti cordiali saluti.

Lascia un commento