Home / news / News Isola del Giglio / Container sul pontile: il Sindaco risponde

Container sul pontile: il Sindaco risponde

stemma comune isola del giglio giglionews

Comune di Isola del Giglio
Medaglia d’Oro al Merito Civile
Provincia di Grosseto
Il Sindaco

Spett.le
GRUPPO DI MINORANZA CONSILIARE

Oggetto: Risposta alla richiesta di informazioni sulla collocazione di due container nel Pontile Galli.

Il giorno 29 maggio 2015 (protocollo) è pervenuta al Consigliere con delega al Demanio Giovanni Rosi una richiesta di informazioni relativa al posizionamento di due containers sul pontile Galli. La risposta verrà fornita dal Sindaco poiché il consigliere con delega alla portualità si trovava fuori sede per impegni con l’Autorità Portuale, Il Sindaco ha così assunto la decisione che ha consentito di rimuovere la piattaforma di appoggio Micoperi 61 dal cantiere dei lavori di ripristino ambientale e gli effetti sono stati da subito notati.

sergio ortelli sindaco del comune di isola del giglioQualche tempo fa la società Micoperi presentò una proposta all’Amministrazione nell’ambito dei lavori e dei mezzi coinvolti sul cantiere con la possibilità di liberare la cala del Lazzaretto dalla piattaforma denominata “Micoperi 61”, mezzo di appoggio che dispone anche dei dispositivi di sicurezza per il personale. In sostituzione la stessa Micoperi chiedeva la collocazione di un container grande ed uno piccolo in testa al Pontile Galli. In queste due strutture, infatti, verrà contenuto tutto il materiale di minuteria oltre all’indispensabile dotazione di sicurezza del personale che dal pontile Galli si trasferirà al cantiere delle operazioni. I containers sono alternativi alla piattaforma M61 in quanto non è possibile tenere tali dotazioni su un mezzo in operazioni 24h su 24h (M30) permettendo quindi l’accesso di personale non munito di tali dispositivi. Prima di ciò questo avveniva alternando il mezzo “Spirit” e la Micoperi 61 che non è una piattaforma operativa ma solamente logistica,

Questo significa che qualora non avessimo permesso la dislocazione dei due containers, per motivi di sicurezza, la piattaforma M61 sarebbe rimasta per altri sei mesi nella cala del Lazzaretto.

Per questo motivo il Sindaco, coadiuvato da altri amministratori presenti sull’isola, ha preso, con responsabilità, la decisione di “alleggerire” il carico di mezzi in mare a vantaggio di una ritrovata cala del Lazzaretto, restituita all’immagine classico del sito e, perché no, al Palio Marinaro che potrà così riprendersi il tracciato di gara tradizionale.

Fatta questa doverosa premessa si forniscono le seguenti informazioni:

  1. il privato, come già accaduto nel corso dello Stato di Emergenza, ha presentato istanza per l’ottenimento di una concessione temporanea di sei mesi. L’Ufficio Demanio del Comune, che ha istruito la pratica, mi informa che sono stati ottenuti tutti i pareri prescritti (la Capitaneria ha già autorizzato) e che verrà emesso il provvedimento finale nei prossimi giorni, non appena effettuato il pagamento degli oneri concessori da parte del concessionario.
  2. il Sindaco non può autorizzare la concessione in quanto demandata al Servizio Demanio che ne ha la competenza esclusiva.
  3. non esiste un cosiddetto “baratto” o contrabbando tra le parti ma un’amministrazione trasparente della questione ed una decisione opportuna presa con grande senso di responsabilità e che, in questo caso come in altri casi degli ultimi tre anni, è sempre andata nella direzione dell’interesse dei cittadini. Cittadini che da tempo mi domandavano quando avremmo riconquistato la nostra tradizionale “cartolina” di Giglio Porto.

Credo che un passo in avanti in questa direzione sia stato fatto.

Cordiali saluti.

IL SINDACO
Sergio Ortelli

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

sedia job circolo nautico comune isola del giglio giglionews

Una sedia Job donata al Comune dal Circolo Nautico

La sedia JOB donata dal Circolo Nautico Isola del Giglio Nella giornata dello scorso 24 …

Un commento

  1. Angelo Stefanini

    Ho da poco visto su TV9 un servizio sulla festa della Repubblica celebrata oggi a Grosseto in occasione della quale è stato assegnato al Ns. Sindaco ed altre autorità un premio per la gestione della vicenda Concordia. Erano presenti oltre al Prefetto ed alle varie autorità politiche e militari ,praticamente tutti i sindaci della provincia così come lo erano anche per la ricorrenza del 25 Aprile festa della Liberazione di cui quest’anno ricorreva il settantesimo anniiversario. L’unica differenza tra le due celebrazioni è che per il 25 Aprile il Ns. Sindaco si è ben guardato dal partecipare; magari aveva altri impegni oppure non c’erano premi da ritirare.Non mi risulta poi che nemmeno a livello nostro locale si sia svolta alcuna iniziativa in merito. Qualche tempo fa, sempre in occasione della ricorrenza del 25 Aprile, un presidente del Consiglio rispose che non aveva tempo per partecipare a questo tipo di celebrazioni avendo molto da lavorare per il bene del paese, poi , col tempo, si è scoperto che più che per il bene del paese, lavorava con le …. OLGETTINE. Naturalmente tutto ciò non riguarda minimamente la figura e la moralità del Ns. Sindaco; è solo un esempio per sdrammatizzare un pò i toni su di un modo di fare che ha però la sua rilevanza, a mio modesto parere, quando si riveste una carica che dovrebbe essere rappresentativa di tutti e non solo di una parte. Nella breve intervista che ne è seguita, dopo aver dedicato il premio ricevuto a chi ( come me ) quella notte si è prodigato per alleviare le sofferenze in alcuni momenti veramente drammatiche di quelle persone e di questo lo vorrei ringraziare pubblicamente, ha risposto a domanda specifica che tra circa 5 mesi i lavori di bonifica del fondale della Gabbianara saranno terminati.
    Questo ci riporta al tema dell’interrogazione della minoranza e alla relativa risposta del Sindaco ed anche alle polemiche di qualche giorno fa relative ai rumori provenienti dal cantiere e rafforza, qualora ce ne fosse stato bisogno, la mia convinzione che tali lavori avrebbero dovuto iniziare alla fine della stagione turistica appena iniziata e che nulla è stato fatto perchè ciò avvenisse.

    Angelo Stefanini

Lascia un commento