Home / news / News Isola del Giglio / Bandite le gare per via del Gronco e via del Castello
via del castello gare rifacimento strade isola del giglio giglionews

Bandite le gare per via del Gronco e via del Castello

stemma comune isola del giglio giglionews
BANDITE LE GARE PER VIA DEL GRONCO E VIA DEL CASTELLO

La CUC (Centrale Unica di Committenza) gestita in collaborazione con il Comune di Monte Argentario ha dato il via alla gara di due importanti strade comunali che da tempo aspettano un intervento di manutenzione e la conseguente messa in sicurezza: la via del Gronco, a Campese, e la via del Castello, al Porto. Le due opere fanno parte del Programma di Governo di questa Amministrazione ma i progetti erano stati realizzati, sempre da noi, nel 2010, prima delle vicende del naufragio e che lo stesso naufragio aveva ritardato con enormi disagi nel panorama delle opere pubbliche.

Oggi finalmente siamo in grado di dare una risposta alle attese dei cittadini che abitano in quelle zone. Gli interventi prevedono la manutenzione straordinaria delle due strade comunali con sostituzione del manto in asfalto con manto in calcestruzzo armato e rigato e la installazione di diverse griglie per la raccolta delle acque meteoriche.

Campese – via del Gronco

Via del Gronco, a Campese, era anticamente una via di collegamento sterrata ed in parte lastricata. Poi nei decenni recenti i gradoni sono stati eliminati per far spazio all’asfalto che i continui e disgregati interventi di manutenzione del selciato stradale hanno progressivamente deteriorato. Il punto di debolezza della strada è sicuramente la forte pendenza che male si associa con l’asfalto che in alcuni periodi dell’anno diventa particolarmente scivoloso sia per i mezzi che per i pedoni. Oggi la strada, per i turisti e per i cittadini che vi abitano, risulta particolarmente degradata tanto da rendersi indispensabili interventi per il decoro e per la messa in sicurezza.

Porto – via del Castello

Via del Castello, a Giglio Porto, era storicamente la vecchia strada che collegava il Porto con il Castello ed era per lo più costituita in gran parte da gradoni in granito. Alcuni decenni fa i gradoni vennero eliminati o coperti per far spazio all’asfalto e rendere la mulattiera una vera e propria strada di collegamento tra il centro urbano di Giglio Porto ed il nuovo quartiere del Monticello. Nel tempo i vari interventi di manutenzione hanno distrutto il piano della strada rendendola molto pericolosa e pertanto si rendono necessarie attività per la messa in sicurezza prima di tutto. Alcune zone della strada presentano pendenze proibitive che rendono indispensabile un intervento deciso di manutenzione straordinaria adesso che molti cantieri lungo la strada sono stati chiusi.

L’ultimo ostacolo che andrà superato, una volta assegnato l’appalto, è costituito dal vincolo del Patto di Stabilità che, come voi sapete, pesa sulle opere di ogni amministrazione pubblica. Un insieme di regole abbastanza assurde e spesso troppo rigide per i comuni che devono dare risposte ai cittadini. Comuni che invece oggi devono sottostare a procedure vessatorie, costituite da mille lacci e laccioli incardinati nelle restrizioni prodotte all’interno della Comunità Europea. Ma, come dire, la speranza di riuscire a fare bene è sempre viva dentro di noi e su questo principio fonderemo tutto il nostro lavoro con impegno e grande senso di responsabilità e… senza imbarazzo alcuno!

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

inaugurazione dissalatore acquedotto del fiora isola del giglio giglionews

Inaugurato il nuovo modulo del dissalatore: il Giglio sempre più autonomo

Isola del Giglio, inaugurato il nuovo modulo del dissalatore AdF risponde positivamente ai grandi numeri …

Un commento

  1. Giacomo Biondi

    Grandi opere! Speriamo che la prossima strada sia quella Vicinale della Caletta, poiché versa nella stessa condizione di qualificazione dissesto e sicurezza come quella di Via del Castello.

Lascia un commento