Home / news / News Isola del Giglio / Autobus non manovra nella curva: traffico bloccato

Autobus non manovra nella curva: traffico bloccato

Autobus non manovra nella curva: traffico bloccato

E’ successo di nuovo nella serata di ieri. Un autobus della Tiemme, in uscita dal porto del Giglio intorno alle 22:30, è rimasto bloccato nel “bocchetto della Chiesa”, la curva che da via Cardinale Oreglia conduce alla via Provinciale.

La “colpa” questa volta, come si nota dalle foto di Giacomo Mollo, è di un’automobile parcheggiata irresponsabilmente proprio a ridosso della curva.

Il traffico della zona, in entrata ed uscita dall’area portuale di Giglio Porto, è rimasto bloccato per diverse decine di minuti rinfocolando la polemica dello scorso anno sull’inadeguatezza dei mezzi Tiemme rispetto alle strette strade dell’isola.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

cane cani isee fermata autobus tiemme isola del giglio giglionews

Emergenza Coronavirus: gli orari degli autobus

Emergenza Coronavirus: gli orari degli autobus Pubblichiamo di seguito gli orari degli autobus Tiemme operanti …

2 commenti

  1. Angelo Stefanini

    Alcuni giorni fa ho scritto alcune righe per denunciare l’inadeguatezza dei mezzi che Tiemme usa al Giglio; troppo ingombranti e con pochi posti a sedere. Certo se poi ci si mette anche la scelleratezza di chi parcheggia in quel modo ogni considerazione diventa inutile. Una cosa però non ho mai capito: ma come mai e dove sta scritto che dopo le 19 gli autobus devono entrare nel porto? Ma non sarebbe meglio che continuassero ad utilizzare la piazzetta che usano per tutto il resto della giornata? Magari utilizzandone un solo lato e solo l’altro adibirlo a parcheggio. Anche tenuto conto del fatto che da quell’ora circola un solo autobus.

  2. Stefano Ansaldo

    A parte la questione grandezza e vetusta’ dei bus a cui si deve porre rimedio al più presto,se ci vogliamo considerare persone civili. Ma a questo/a “galantuomo/gentildonna ” è stato fatto rimpiangere questo comportamento sconsiderato e incivile? Oppure è finita a tarallucci e vino? E se in quel momento c’era un emergenza sanitaria? STEFANO ANSALDO di VENDELLOVA

Lascia un commento