Pulizia fondali: relazione quindicinale 16 – 30 Settembre 2017

Pulizia fondali: relazione quindicinale 16 – 30 Settembre 2017

Pubblichiamo di seguito la relazione quindicinale, elaborata dal consorzio CIBM (Uniroma) e condivisa con il Project Management della Micoperi, che Costa Crociere invia periodicamente all’Osservatorio per il monitoraggio della Regione Toscana nell’ambito della fase finale del ripristino dei fondali a seguito della rimozione Costa Concordia dalle acque di Punta Gabbianara.

SCARICA RELAZIONE

pulizia fondali relazione quindicinale gabbianara costa concordia isola del giglio giglionews

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

eventi settembre 2018 pro loco comune isola del giglio giglionews

Pro Loco: gli eventi del mese di Settembre 2018

Pro Loco: gli eventi del mese di Settembre 2018 Riceviamo dall’Associazione Pro Loco di Isola …

3 commenti

  1. Gian Piero Calchetti

    Cari Franca e Pietro, quel che sta accadendo in merito alla “bonifica” dei fondali della “Gabbianara” equivale a tantissimi altri episodi di questo nostro “sciagurato” Paese, che rivelano un certo modo di fare, che fa tornare in mente (cito da “Chi l’ha detto” di Giuseppe Fumagalli) la famosa “espressione” ciceroniana, relativa alla “Oratio pro Rege Deiotaro”, alla “Oratio I in Catilinam” ed in “Verrem”, come conferma Marco Anneo Seneca in “Suasor”: “Tuis verbis Cicero, utendum est: “O tempora ! O mores!”. “O tempora! O mores! che, non solo mi fanno venire in mente, che, in fondo, nella storia dell’uomo non e’ cambiato niente, ma anche il fatto che, ben più modestamente, il soprascritto, in merito allo smantellamento del cantiere della Concordia, non ostante alcune persone “sperassero”, fermamente, che fosse lasciato “integro”, sia quale testimonianza di una grande tragedia, sia come manufatto utile per intraprese economiche, funzionali alla popolazione dell’isola, ebbe a paventare, soprattutto al cospetto della sostanziale inerzia, nello specifico, del Comune, che la rimozione avrebbe potuto essere revocata, a causa di un “vizio” originario di chi, impropriamente, assegnò alla stessa Costa Crociere, responsabile “oggettiva” dell’evento, il compito di provvedere al recupero del natante.
    Questo perché, l’ ipotesi di lasciare, in piedi, il cantiere, avrebbe alterato i termini del contratto stipulato, tra Costa Crociere e Micoperi, e, quindi, l’importo da corrispondere, che, come per ogni tipo di lavoro, e’ frutto dell’uso delle tecnologie adottate, ma anche della “durata” degli interventi. Durata che si sarebbe, automaticamente quanto sensibilmente, ridotta.

  2. SCUSATE per LA LUNGHEZZA. In realtà, Franca, ci sarebbe poco da ridere, ma almeno Tu hai il coraggio di farlo e rappresentarlo._ IO leggo questi comunicati e inghiottisco un “quadratino” che va ad indicare quale parte del fegato mi si è ammalorata (all’istante) e che quindi mi conviene subito da far trapiantare._ Leggo per esempio della conclusione delle attività di pulizia dell’area WG (?) e non posso certo ricordare quale è l’area antistante l’anchor block 12 ( ??? me ne farò una ragione !!!)._Leggo ancora del prossimo inizio dei test sulla effettiva rimozione dei sedimenti nell’area Deep Water (DW). Tale area si estende dai 50 ai 90 m di profondità (nemmeno col bollentino ci si arriva !!!)._ Capisco, con la modestia e sobrietà del mio intelletto da umile Ingegnere, che è stato fatto un lungo, anzi lunghissimo ed interminabile lavoro, e che adesso si lavorerà ancora per controllare se sia stato fatto bene._ Successivamente si analizzerà se chi ha controllato lo abbia fatto col giusto criterio …… e via dicendo._ Poi qualcuno, nella primavera del 2018, informerà che la Micoperi 30 resterà in bella mostra di se ed in prima linea alla Gabbianara (con una grande scritta promozionale) ad essere fotografata dai turisti che arrivano all’Isola per la PROSSIMA ESTATE, comparendo poi in tutte le foto e le clip degli smart phone anche dei Gigliesi.

  3. vorrei sapere in quanti hanno letto questa relazione. ahahahahahahahahahah facciamoci del male crediamoci

Lascia un commento