restauro rocca pisana aldobrandesca sergio giorgi tonino ansaldo poesia isola del giglio giglionews

Rocca Pisana: cantiere in allestimento, dopo il ponte i lavori

stemma comune isola del giglio giglionews

Comune di Isola del Giglio
Provincia di Grosseto

ROCCA PISANA: CANTIERE IN ALLESTIMENTO E DOPO IL PONTE I LAVORI

Ancora opere pubbliche ai blocchi di partenza. Stavolta tocca alla Rocca Pisana di cui avevamo dato l’annuncio sulla conclusione della gara lo scorso 3 Ottobre

«Si continuano a raccogliere i frutti del duro lavoro di questi ultimi anni – interviene soddisfatto il Sindaco Sergio Ortelli – nonostante siano stati costellati da eventi eccezionali e da mille problemi di carattere amministrativo. La Rocca è l’emblema del Giglio, non solo del Castello, e pertanto dopo i lavori, la sua totale fruibilità permetterà di sfogare le tante attese di chi come noi ha voluto fortemente quest’opera. La piena intesa con il Parco, che ha finanziato l’opera con fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, è stata determinante. Su questo ringrazio il suo vice presidente Stefano Feri che ha sempre agevolato il percorso che oggi traguarda finalmente con i lavori di restauro».

I lavori, prima assegnati alla Piombino Edilizia, adesso sono stati subappaltati alla ditta Lauria Antonio, impresa di costruzioni e restauri di Grosseto, che in questi giorni sta approntando il cantiere e dopo il ponte passerà ai dati di fatto, i lavori veri e propri. L’intervento consiste nel restauro di zone già accessibili e nel pieno recupero di sale interne mai messe nella disponibilità del pubblico per realizzare un percorso museale quale centro culturale dell’isola. Il lavoro non sarà speso in vano ma farà parte del progetto di valorizzazione, un vero e proprio tavolo istituzionale che consentirà, alla fine del percorso, al Comune di acquisire la proprietà del bene monumentale.

Nel corso dei lavori, che si protrarranno fino alla fine dell’anno, salvo complicazioni, tutte le aree interne ed esterne non saranno disponibili in quanto oggetto del cantiere ad eccezione della sala consiliare che continuerà a svolgere il suo ruolo di sala polivalente a disposizione di qualsiasi attività.

I fondi a disposizione sono pari a 800.000 euro, frutto del beneficio ricevuto dal Ministero dell’Ambiente, mentre dalla collaborazione con il Parco non si escludono altre possibilità di finanziamento al fine di completare il percorso museale.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

Incontro Maremmare e Comune: “Ritrovare proficue alleanze”

INCONTRO MAREMMARE E COMUNE: “RITROVARE PROFICUE ALLEANZE” L’aveva detto all’indomani del suo insediamento, avvenuto nel …

Un commento

  1. Alessio Agnelli

    Voglio sperare vivamente che sia stata ben valutata la catologazione e la messa in sicurezza di tutti i minerali presenti nella stanza della Rocca adibita a museo minerario, prima della chiusura per motivi di sicurezza dello stabile. La presenza di esemplari particolarmente pregiati renderebbe imprescindibile la supervisione di un esperto anche per la solo manipolazione dei vari pezzi. Sarebbe inoltre gravissimo che anche uno solo di quei pezzi andasse “perso”…..

Lascia un commento