Ritorna la “Sagra del Picio”: terza edizione

Ritorna la “Sagra del Picio”: terza edizione

Ritorna, dopo il successo degli scorsi anni, la terza edizione della Sagra del Picio a Giglio Castello.

L’appuntamento è per il prossimo sabato 4 Agosto in piazza Gloriosa a partire dalle ore 20,00. Seguirà una serata di disco dance con Dj Lukas.

sagra picio isola del giglio castello giglionews

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

apericena rocca visita isola del giglio castello giglionews

Visita guidata del Castello e apericena nella Rocca

Visita guidata del Castello e apericena nella Rocca La guida turistica Marina Aldi propone per …

Un commento

  1. Gian Piero Calchetti

    I detti “Pici,
    giorni felici,
    trent’anni fa,
    con i “villani”
    della campagna,
    a Radicofàni,
    ebbi a mangia’.
    ed a gusta’,
    bevendo vino
    rosso rubino,
    cui Tacco Ghino,
    “taglieggiatore”,
    faceva onore,
    a tutte l’ore.

    Pasta squisita,
    acqua e farina,
    poco tirata,
    talvolta agliata,
    che, se acconciata
    un po’ affusolata,
    con ruvidezza
    e con destrezza,
    di sotto in su,
    è ‘na bellezza
    d’albo nitore,
    che al ragù,
    ruba il colore,
    ed al pecorino
    il salso e fino,
    sapido afrore

    Se, forse, al Giglio
    nel tempo andato,
    il sugo è stato,
    assai prelibato,
    ché il coniglio,
    quello selvaggio,
    ch’è un visibiglio,
    per il palato,
    aveva l’aggio
    d’essere cacciato
    e ben cucinato,
    or ch’è proibito,
    è men squisito,
    e, quindi, i pici,
    non so piu’ quelli
    delle radici,
    degli anni belli.

    Ma se il ragù
    del tempo che fu,
    or non c’è più,
    riman comunque,
    sempre ed ovunque,
    specie al Castello,
    non un vinello,
    un po’ maldestro
    da bere fresco,
    con tempo caldo,
    col tempo bello,
    ma il maramaldo,
    forte e ben saldo,
    qual fu il Di Tacco,
    che ai viandanti
    e ai sicofanti,
    ben dava smacco,
    bensì l’Ansonico,
    che, a berne troppo,
    ti fa daltonico
    ti rende zoppo
    e un po’ distonico!

Lascia un commento