Il ponte dell’Arenella

Il ponte dell’Arenella

Questo è il ponte della discordia all’Isola del Giglio, loc. Arenella dove si picchiano per parcheggiare. Vedessero in che condizioni è, non ci passerebbero neanche …

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

osso saraceno isola del giglio giglionews

“Quell’osso nel vaso, una mancanza di rispetto”

“Quell’osso nel vaso, una mancanza di rispetto” Nei giorni pre-elettorali passando dall’appena aperto al passo, …

Un commento

  1. Pietro Rinaldi

    LA sig.ra Rita Ghelardini SEGNALA GIUSTAMENTE una anomalia del ponticello in questione. L’ho definito ponticello per distinguerlo dall’evento genovese stante la assoluta impossibilità di un confronto parallelo. Circostanza, quella genovese, che ha determinato il famoso “scatto di reni” a tutti gli amministratori locali italiani e ai Cittadini in genere. Fatta la giusta distinzione, è certo che gli interventi di manutenzione ordinaria (almeno quelli) su strutture in cemento armato, debbono essere effettuati immediatamente, ovvero subito dopo aver individuato il distaccamento superficiale del calcestruzzo delle strutture esposte alle intemperie (specie quelle nelle immediate vicinanze del mare, per ovvi motivi). In moltissimi casi il lavoro da fare, per rallentare il deterioramento della struttura, è semplice : distaccare le parti ammalorate, spazzolare i ferri di armatura, applicare una vernice cosiddetta passivante (antiruggine) e ricoprire con una malta appropriata le armature stesse sagomandola sulla forma dell’elemento trattato.

Lascia un commento