Piano Operativo comunale: incontro con i professionisti

stemma comune isola del giglio giglionews

COMUNE ISOLA DEL GIGLIO
Provincia di Grosseto

PIANO OPERATIVO, INCONTRO CON I PROFESSIONISTI

In previsione dell’adozione del Piano Operativo, previsto per il prossimo luglio, l’Amministrazione comunale ha incontrato i professionisti della società incaricata di redigere il piano.

Alla presenza del sindaco Sergio Ortelli, del vice sindaco Cosimo Pini, del consigliere Enrico Lubrani, dei tecnici comunali e dei professionisti della società MATE S.C. di Bologna, tecnici a cui è stato assegnato l’incarico per la redazione del Piano, si è così svolto martedì scorso un incontro per l’esame dei contenuti e per la definizione dell’iter di approvazione del Piano Operativo con una tempistica più concreta per la sua adozione.

«Ricordo che il Piano Operativo – spiega il sindaco Sergio Ortelli – insieme agli altri strumenti urbanistici, e tra questi anche il PUAD, costituisce una delle più importanti attività che questa Amministrazione ha portato avanti, con non poche difficoltà, nel corso di questi due ultimi mandati di governo, che hanno visto prima l’approvazione definitiva del Piano Strutturale e adesso la prospettiva di una prossima adozione del Piano Operativo prevista per il prossimo luglio e di cui se ne dovrà far carico la compagine di governo che uscirà dalle elezioni di maggio

In vista, quindi, della prima fase di approvazione tecnici e amministratori hanno ragionato sugli indirizzi presenti nel Piano Strutturale che adesso dovranno essere sviluppati e dettagliati nel nuovo Piano urbanistico. Rimangono alcuni particolari da limare e tutta la procedura da seguire, vero percorso ad ostacoli, prima di arrivare al prodotto finale.

«Per quanti non hanno dimestichezza con la materia urbanistica – chiosa il sindaco – un Piano Operativo è quello che una volta chiamavamo Regolamento Urbanistico, oggi disciplinato dall’art. 95 della LR 65/2014 per l’attività urbanistica ed edilizia dell’intero territorio comunale sia per quanto riguarda (i) la gestione degli insediamenti esistenti, valida a tempo indeterminato che per (ii) le trasformazioni degli assetti insediativi, infrastrutturali ed edilizi del territorio, con valenza quinquennale. In pratica il P.O. affronta tutte le questioni legate allo sviluppo del territorio, alla sua gestione e alla pianificazione.»

La delibera di Consiglio Comunale n. 18 del. 19.05.2018 ha dato l’avvio del procedimento urbanistico, documento obbligatorio e propedeutico alla redazione degli strumenti urbanistici, ai sensi dell’art.17 della Legge Regione Toscana n.65 del 2014, per la redazione del Piano Operativo (ed anche per la VAS) che andrà a sostituire il Regolamento Urbanistico vigente.

La fase di redazione del Piano Operativo sarà doverosamente accompagnata da un percorso di comunicazione e partecipazione con i cittadini, con gli enti di riferimento, con le associazioni, i professionisti, gli imprenditori per meglio condividere con tutte le categorie la visione generale dello sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio del comune. Nella fase finale si dovranno adottare gli atti in attesa delle osservazioni al piano che si concluderà con la definitiva approvazione e pubblicazione sul BURT regionale.

«Sarà un percorso tortuoso – conclude Ortelli – ma ce la faremo, come sempre.»

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

Accordo Comune – Costa Crociere: il Sindaco risponde

Comune di Isola del Giglio Medaglia d’Oro al Merito Civile Provincia di Grosseto Il Sindaco …

Un commento

  1. Siamo in piena campagna elettorale e si può’ scrivere e dire tutto ed il contrario di tutto. Ma i numeri e le date non mentono mai. Il piano strutturale è stato approvato il 23 Dicembre 2013 ( con il contributo essenziale dell’allora Minoranza visto che la Maggioranza non aveva i numeri per farlo ). Come il comunicato comunale cita il provvedimento per l’avvio del procedimento urbanistico è avvenuto in data 18 Maggio 2018, cioè quasi cinque anni dopo.E l’approvazione definitiva avverrà’, nella migliore delle ipotesi, 6 anni dopo. Ciò ha comportato una totale paralisi di qualsivoglia iniziativa imprenditoriale ingessando l’Isola mentre le altre realtà vanno avanti.
    Gabriello Galli

Lascia un commento