La casa della maestra: le scuse del Sindaco

LA CASA DELLA MAESTRA: LE SCUSE DEL SINDACO

Ho letto con un certo dispiacere l’articolo di Caterina Cavero (moglie di Giovanni) e non posso far altro che scusarmi con lei ma soprattutto con la signora Alda, grande maestra di un’epoca che fu, e con il figlio Giovanni per quanto accaduto.

sindaco ortelli isola del giglio giglionewsSenza andare a trovare giustificazioni, da imputare solo all’impegno ed alla distrazione degli ultimi due mesi, per quanto mi riguarda, intendo fare mia la responsabilità per quanto accaduto. La diversa posizione dei cassonetti si era resa necessaria a causa di un concomitanza di cantieri presenti nel piazzale di cui l’ultimo, collegato con i lavori del nuovo Hotel La Guardia, si è concluso alla fine del mese di maggio. A quel punto i contenitori andavano spostati dall’ingresso della casa nella posizione originaria.

Questo è un compito che non spetta a noi ma sottolineo la scarsa attenzione per quanto accaduto da parte degli organi di vigilanza tra cui il sottoscritto. Con ciò non intendevamo mancare di rispetto alla signora di cui nutro un profondo affetto e sincera amicizia e perché merita da noi un doveroso rispetto non solo per l’età ma per quanto ha speso per la nostra comunità.

Nella serata di ieri (giovedì sera) ho contattato i dirigenti di SEI Toscana per denunciare la situazione di degrado, poi lo stato delle cose è stato ripristinato con l’auspicio che tali accadimenti non abbiano da replicarsi.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

interrogazione sergio ortelli sindaco del comune di isola del giglio

Interrogazione bilanci: il Sindaco risponde

Comune di Isola del Giglio Medaglia d’Oro al Merito Civile Provincia di Grosseto Il Sindaco …

2 commenti

  1. Angelo Baffigi

    Mi accodo ai ringraziamenti fatti da Caterina Salabè per aver sistemato quella vergognosa situazione a cui eravamo arrivati; approfitto dell’ argomento per dire che non tanto la posizione dei cassonetti quanto il sistema dei rifiuti al Giglio, in generale, è un “casino” totale: i due cassonetti della differenziata (carta e plastica) sono lì a gennaio, aprile, agosto, dicembre .. insomma tutto l’anno: come è possibile avere lo stesso numero di cassonetti per la differenziata in inverno e in estate ??? Io stesso fui beccato a gettare rifiuti al di fuori dei cassonetti perchè strabordavano di roba (davanti alla farmacia) … ma che dovevo/potevo fare ?? Scrissi la mail a 6 toscana per chiedere spiegazioni ma, ovviamente, non mi risposero … Se al Giglio tutti facessimo la differenziata per bene (un utopia) nenache in pieno inverno basterebbero quei pochi cassonetti … va bè … tutto apposto

  2. Gentile sindaco Ortelli,

    ho potuto parlare oggi al telefono con mia suocera, che la ringrazia molto per il tempestivo intervento. È stata una grande gioia per lei poter rivedere il muretto esterno del giardino in tutto il suo splendore. Naturalmente spera anche che questo stato di pulizia possa essere mantenuto nel tempo. Tutti sanno che noi abbiamo accettato di buon grado il nuovo posizionamento dei cassonetti a causa dei lavori in corso sulla piazza a partire dalla primavera 2018. Ma poi, se la gente comincia a buttare i rifiuti praticamente in mezzo alla strada, si arriva a un punto in cui la pazienza finisce. È stato davvero gentile a scusarsi Lei in quanto sindaco del Giglio: lo abbiamo apprezzato molto, e da questo prendiamo spunto per farle le nostre congratulazioni per la Sua recente rielezione.

    Cordiali saluti,

    Caterina Salabè Cavero

Lascia un commento