liberi chiedetemi elezioni proposta franca melis isola del giglio giglionews

Non chiedetemi “Dov’era?”

Non chiedetemi “Dov’era?”

Vi chiedo scusa per ciò che sto per scrivervi, credo che sia ormai arrivato il momento di spiegarsi. Quando vengono in vacanza al Giglio molti neofiti dell’isola chiedono “dov’era?”

Per favore, anche no!! Capisco l’evento straordinario ma nefasto, che ha colpito molte persone, direttamente e indirettamente anche noi. La mia risposta è sempre la stessa “per favore non ne voglio parlare”. Cercate di capirmi, non voglio più ricevere domande di quel genere.

Chiedetemi delle spiagge, parliamo del vino, dei colori del mare anche cosa facciamo e come viviamo d’inverno. Vi racconterò i miei 34 anni di Giglio, insomma parliamo di tutto e di più, ma non chiedetemi più dove si era fermata. Il tempo non si è fermato a quella notte, è andato avanti insieme a noi.

Spero anche, per chi verrà per la prima volta, che viva l’isola come la viviamo noi: bella, calda con un mare meraviglioso, dove albe e tramonti regalano ricordi che rimarranno dentro di voi per molti molti anni.

Grazie, la vostra affezionata abitante dell’isola del Giglio, Franca Melis 

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

desideri salvatore sampugnaro isola del giglio giglionews

La speranza del dialogare … per un mondo migliore

La speranza del dialogare … per un mondo migliore!!! Il dialogo nasce da un atteggiamento …

Un commento

  1. Purtroppo sarà una domanda che verrà fatta ancora per molto tempo….quando dico che sono originario del Giglio….mi fanno tutti la stessa domanda riferita al tragico incidente….ed anche io cerco di far capire che quello non è il Giglio….ma ben altro….

Lascia un commento