alessandra sensini ferragosto isola del giglio giglionews

Il Ferragosto di Alessandra Sensini alla riscoperta del Giglio

Il Ferragosto di Alessandra Sensini alla riscoperta dell’Isola del Giglio
di Alessandra Fornaci

Ha scelto l’isola del Giglio per la sua breve pausa relax la campionessa olimpionica di windsurf Alessandra Sensini, vicepresidente del CONI. Nella settimana di Ferragosto è approdata sull’isola con la responsabile Kite Toscana, Agnese Gargiulo, ricevendo ovunque un’accoglienza calorosa dai gigliesi e dai responsabili delle strutture ricettive del Campese.

Con alcuni amici ha fatto base in uno degli appartamenti del Residence Marina del Giglio, gestito dal ternano Marco Angeletti, sperimentando l’ospitalità del Tukul e del Ciringhito di Stefano Feri e il tramonto suggestivo sul faraglione che si ammira dal B&B Le Poste di Simplicio di Luisa e Marco Rossi.

L’hanno spinta al Giglio non solo l’amore per il mare della Maremma, nel quale è cresciuta stimolata allo sport e alla competizione dal padre assieme alle sue tre sorelle, ma anche il desiderio di scoprire tutte le bellezze naturalistiche del Giglio, che intende promuovere e valorizzare come madrina d’eccezione di eventi sportivi quali la Long distance di Kite e Hydrofoil, sfida riservata agli atleti in cima al ranking mondiale, ideata dalla Gargiulo che sta già lavorando all’edizione 2020.

Alessandra Sensini, come Richard Gere, sceglie per la sua breve pausa di relax l’Isola del Giglio.

Le ho chiesto di raccontarci cosa ha reso speciale la sua breve sosta nell’isola.

Non solo mare cristallino per gli sport acquatici e di vela ma anche escursioni, degustazioni, movida notturna e nuove amicizie – sintetizza nel suo stile asciutto e rapido la campionessa grossetana – Tutto ciò ha reso piacevole e rilassante questo Ferragosto gigliese che mi ha riportato indietro nel tempo, in un clima semplice, familiare e amicale.
Per la prima volta ho avuto la possibilità di scoprire il Castello e la storia del Giglio, i vari locali che offrono specialità culinarie del luogo e musica e ballo sotto le stelle.
Scendendo a mare – prosegue nei suoi appunti di viaggio – ho approfondito la conoscenza di Campese esplorando la baia, da terra, con il trekking nei sentieri che portano al Faraglione e ai Pozzarelli e, per mare, con le nuotate, allietate dall’inaspettato incontro con una bellissima razza, e le passeggiate in sup.
Ulteriore sorpresa nel percorso, l’incontro con Daniele, campesaio doc, che mi ha messo a disposizione il suo windsurf, guarda caso RRD e le sue attrezzature sportive, invitando nella sua casa, dopo l’uscita col maestrale, me e i miei amici per condividere i piatti cucinati da sua madre con la sua famiglia.”
E conclude, già desiderosa di tornare Mi restano negli occhi i fuochi d’artificio della Festa di San Rocco, i panorami dai diversi sentieri percorsi, i tuffi dagli scogli dietro la torre di Campese e gli aperitivi al Ciringhito, a La miniera e al Tukul con i tramonti dietro al faraglione alla punta opposta della Baia. Oltre alla splendida vacanza, il calore dei gigliesi mi ha fatto riflettere sull’importanza di valorizzare il territorio promuovendo il turismo sportivo anche con l’obiettivo di diffondere la cultura del benessere e di orientare i giovani e tutti coloro che scelgono questi territori come meta di vacanza ad uno stile di vita sano a contatto con la natura.”

Questo sembra quindi solo l’inizio di un diario di viaggio sull’Isola del Giglio. Non perdete la prossime puntate!

Cosa fare per promuovere il turismo al Giglio. Il punto di vista degli operatori:

Stefano Feri – Hotel Campese

Quali iniziative avete in cantiere per rendere più attrattiva la Baia di Campese e promuovere la vostra offerta turistica?

Più che un’iniziativa singola, il territorio si sta riorganizzando. Il Comune ha istituito da poco una Cabina di regia per il turismo. In questa cabina, a guida del Comune, sono stati coinvolti una ventina di soggetti, dalle Associazioni, ai Consorzi, dalle ProLoco, ai Comitati. Insieme si stanno ridisegnando gli indirizzi per promuovere il turismo nell’Isola. Chiaramente turismo sportivo – naturalistico e trekking sono tra gli assett prioritari sui quali si ha in mente di puntare soprattutto per incrementare il turismo di bassa stagione.

Come nell’anno passato anche nell’edizione 2020 ospiterete all’Hotel Campese gli atleti partecipanti alla Long Distance di Kite, ideata dalla responsabile Kite Toscana, Agnese Gargiulo, che ha coinvolto come madrina la vicepresidente del CONI, Alessandra Sensini?

Sulla Long distance chiaramente daremo il nostro contributo, come già fatto negli anni scorsi, perché si tratta di un evento che rientra nella nostra strategia di promozione del turismo, di grande attenzione al territorio e davvero unico nel suo genere.

Marco Angeletti – Residence Marina del Giglio

Come sta andando l’attività ricettiva del Residence Marina del Giglio negli ultimi anni?

Abbastanza bene, anche se il periodo non è facilissimo. Siamo fortunati e avvantaggiati dallo splendido scenario naturalistico dell’Isola e stiamo mettendo in campo iniziative per attrarre nuovi clienti. Direi che siamo moderatamente ottimismi.

Guardando al futuro, come pensate di migliorare la vostra offerta per attrarre più clientela dall’estero?

La concorrenza di altri Paesi è davvero molto forte soprattutto nelle offerte last minute ma assieme ad altri operatori del settore abbiamo già avviato nuove iniziative per prolungare la stagione portando sull’isola clientela dall’estero. Ad esempio, nell’intento di valorizzare il mare, in alcuni punti quasi caraibico, e far conoscere le bellezze naturalistiche dell’Isola, già da anni il Residence Marina del Giglio collabora con alcune Università tedesche. Ospitiamo gruppi di ricerca sull’ambiente marino e fornendo loro locali e attrezzature per il diving e per laboratori.

Per lo sport che tipo di offerta state immaginando?

Abbiamo varie soluzioni da proporre per ospitare eventi sportivi nei periodi di bassa stagione. Si sono già ospitati gruppi di maratoneti e siamo pronti ad offrire ospitalità e a partecipare alla promozione di altri eventi sportivi quali la Long distance di Kite surf e Hydrofoil, edizione 2020.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

corpo sensibile isola del giglio giglionews

Incontri di Corpo Sensibile il 21 e 22 Settembre

CORPO SENSIBILE 21 -22 settembre 2019 Weekend di Crescita Personale e Percezione Corporea Arrivare, sentire …

Lascia un commento