Pulizia di spiagge, sentieri e fondali giovedì 26 Settembre

Pulizia di spiagge, sentieri e fondali giovedì 26 Settembre

Forti della partecipazione della popolazione residente e dei turisti, giovedì 26 settembre 2019 si terrà una giornata di pulizia dell’Isola.

Grazie al sostegno economico dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e con il patrocinio del Comune dell’Isola del Giglio, la manifestazione si articolerà in tre fasi contemporanee:

1. Pulizia spiaggia Scalettino di Giglio Porto
2. Pulizia sentiero Campese – Cala Pozzarelli
3. Pulizia di alcuni siti subacquei dell’isola individuati tra Capel Rosso ed il Fenaio (condizioni meteo-marine permettendo).

L’appuntamento è per le ore 8,45/9,00 presso la spiaggia dello Scalettino.

Al termine delle operazioni, i rifiuti saranno prelevati da una ditta specializzata ed i partecipanti alle operazioni avranno a disposizione un piccolo rinfresco.

Per info:
Consorzio Imprese Isola del Giglio
Circolo Nautico Isola del Giglio
Lega Navale sez. Isola del Giglio

pulizia spiagge sentieri fondali consorzio imprese isola del giglio giglionews
Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

tesoro san mamiliano montecristo isola del giglio giglionews

Al via le prenotazioni per visitare Montecristo

Al via oggi, 14 gennaio, le prenotazioni online 2020 per le visite contingentate dell’Isola di …

2 commenti

  1. Pietro Rinaldi

    Concordo anch’io che tutte le iniziative di volontariato siano meritevoli e ce ne fossero, per sopperire all’inerzia degli interventi “pubblici”. Quelle sulla pulizia straordinaria dei fondali e delle cale, secondo me, andrebbero addirittura premiate con delle medaglie ricordo. E’ altrettanto veritiero il detto che “La Madre degli imbecilli e degli incivili sia sempre incinta” da cui ………………… NON fermarsi mai con il buon esempio.

  2. L iniziativa della pulizia dell isola é fantastica! Ma il problema é tutto l anno! Frequento spesso scopeto e Cala monella e non solo si sono portati via i cartelli delle indicazioni,non c e giorno sia in estate che in inverno che sono costretto a raccogliere immondizia di carte ,barattoli e bottiglie di plastica che lasciano regolarmente le persone dopo che hanno mangiato
    inoltre hanno completamente distrutto tutti i cartelli fotografici che indicavano la fauna e la flora dell’isola Ma questo accade anche a capel rosso
    Poi essendo anche quella parte comune dell’isola ,mi domando come mai gli Spazzini non vadano a raccogliere quello che c’è nel parcheggio di scopeto che è diventato una vera e propria discarica

Lascia un commento