Home / news / News Isola del Giglio / CoViD-19 al Giglio: aggiornamento al 22 Aprile
covid-19 coronavirus regione toscana comune isola del giglio giglionews

CoViD-19 al Giglio: aggiornamento al 22 Aprile

stemma comune isola del giglio giglionews

Comune di Isola del Giglio
Provincia di Grosseto
Il Sindaco

EMERGENZA COVID-19 – #restateacasa
AGGIORNAMENTI AL 22 Aprile 2020

Contagiati Covid-19 Guariti Tamponi di riscontro ripetuti in data odierna
2 2 3

GIORNATA DI TAMPONI DI CONTROLLO
In mattinata verranno effettuati 3 tamponi di controllo: un tampone verrà effettuato al signore di nazionalità tedesca, residente in Italia, risultato negativo al primo tampone. Gli altri due invece sono da ripetere alle due persone in isolamento in quanto sono risultate “indeterminate” all’ultimo tampone. Non appena saranno disponibili i risultati verranno comunicati.

RIUNIONE DEL COC-UNITA’ DI CRISI PER GLI AGGIORNAMENTI
Nella riunione di ieri il Centro Operativo Comunale si è occupato di diverse questioni. Tra questi la consegna delle mascherine, che in parte la Regione ha iniziato a inviare ai Comuni, e le modalità della loro consegna ai cittadini che, per quanto riguarda il Giglio, si rifanno al sistema precedente. Nelle tre frazioni infatti sarà la Confraternita di Misericordia a continuare questo compito così come avvenuto fino ad oggi.

L’Unità di Crisi ha anche affrontato il tema dei test sierologici rapidi da effettuare, secondo quanto stabilito dall’Ordinanza n. 23 del Presidente Rossi del 3 aprile scorso, agli individui a maggior rischio espositivo come le Forze dell’Ordine. Con l’ordinanza n. 39 del 19 aprile scorso, si è inteso estendere i test ad una più ampia categoria di persone come Polizia Municipale, Polizia Provinciale, lavoratori esercizi commerciali e grandi strutture di vendita alimentare, unitamente agli addetti al trasporto merci, lavoratori di aziende pubbliche o private relative allo smaltimento e raccolta dei rifiuti, la cui attività implica il contatto con rifiuti potenzialmente infetti, dipendenti Pubblici, la cui attività implica il contatto con il pubblico, dipendenti degli Uffici Postali, la cui attività implica il contatto con il pubblico, dipendenti dei servizi bancari, finanziari e assicurativi, la cui attività implica il contatto con il pubblico, lavoratori dei servizi a domicilio, lavoratori della editoria e della emittenza televisiva a contatto con il pubblico e gli edicolanti ed i librai. I test verranno effettuati da alcuni laboratori individuati nella provincia di Grosseto. Regione Toscana non ha ancora specificato le modalità di esecuzione dei test ma al momento non sono state ancora formalizzate le convenzioni con i laboratori di analisi individuati.

Si è inoltre trattata la questione dello screening sierologico da effettuare ai cittadini proposto da alcune università e dal medico di base locale. Prima di passare alla fase operativa è necessario acquisire il parere del Comitato etico dell’Istituto Spallanzani di Roma e conseguentemente le istruzioni ASL Toscana Sud Est alla quale è stato inviato il progetto di cui l’Amministrazione dispone solo di un estratto, pari a quello pubblicato da Giglio News. Al fine di programmare gli interventi a breve verrà convocata dalla ASL una riunione tecnica in video conferenza per chiarire tutti gli aspetti e per stabilire il modo di procedere.

ORDINANZA N.38 DI ROSSI – PRESCRIZIONI AMBIENTI DI LAVORO
L’ordinanza, emessa in data 18 aprile 2020, fissa diverse misure di contenimento per tutti gli ambienti di lavoro, a cui si rimanda per un doveroso approfondimento, esclusi quelli sanitari, i cantieri e le aziende di tutti i servizi pubblici locali, che hanno sempre assicurato lo svolgimento dei servizi applicando il Protocollo del 14 marzo 2020 richiamato nell’ordinanza.
Sarà attribuito al datore di lavoro il compito di attivare azioni di prevenzione della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro. Dovrà inoltre assicurare la propria disponibilità a garantire spazi, quando necessari, e informazioni ai dipendenti e collaboratori dell’azienda che intendano volontariamente sottoporsi allo screening sierologico, secondo le modalità definite dalle specifiche Ordinanze del Presidente della Giunta della Regione Toscana.
Stesso discorso per gli esercizi commerciali ai quali sono disposte importanti misure di contenimento come ad esempio l’obbligo di prevedere accessi regolamentati e scaglionati dell’utenza, il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1,8 metri, ed altre misure che potranno essere approfondite nella lettura dell’ordinanza specifica.
Sul tema è in corso un ampio dibattito fra i sindaci della provincia (e non solo) per le problematiche che ci sono nella loro applicazione e per contemperare queste misure restrittive, che rappresentano una grande impegno per il comparto commerciale, con le ragioni della tutela della salute al tempo del COVID-19.

RILEVAZIONI FLUSSI IN INGRESSO ISOLA DEL GIGLIO DAL 17 AL 21 APRILE
Arrivi alle ore 9,30                                                        Arrivi alle ore 17,30
17 aprile   17 passeggeri, 10 veicoli                           10 passeggeri, 6 veicoli
18 aprile      1 passeggero, 2 veicoli                            2 passeggeri, 2 veicoli
19 aprile     5 passeggeri,   3 veicoli (domenica, solo arrivo alle ore 16,00)      
20 aprile  12 passeggeri,   5 veicoli                             4 passeggeri, 2 veicoli
21 aprile   12 passeggeri,   6 veicoli                            9 passeggeri, 5 veicoli

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

sportello logo sie bollette luce isola del giglio giglionews

Sie: chiusura provvisoria dello sportello commerciale

Alla cittadinanza di Isola del Giglio CHIUSURA SPORTELLO COMMERCIALE SIE DI CAMPESE In queste ultime …

Un commento

  1. Gabriello Galli

    “ Si è inoltre trattata la questione dello screening sierologico da effettuare ai cittadini proposto da alcune università e dal medico di base locale “
    In sostanza dalla Professoressa Paola Muti e dal Dr. Armando Schiaffino

Lascia un commento