Home / news / News Isola del Giglio / “Addio a Guido Marazza, il Maestro di tutti noi”
guido marazza isola del giglio giglionews

“Addio a Guido Marazza, il Maestro di tutti noi”

“Addio a Guido Marazza, il Maestro di tutti noi”

E’ morto ieri a Roma, all’età di 80 anni, Guido Marazza, uno degli amanti più appassionati della nostra isola che frequentava sin da piccolo negli anni ’50 e considerava ormai la sua seconda casa.

A darne notizia Chicco Vismara a nome di tutti gli amici e appassionati di pesca della Ricciola Cup:

“Ieri ci ha lasciati Guido Marazza, il Maestro di tutti noi.
Guido è stato un precursore della traina con il vivo, era un pescatore infallibile, un osso duro, di quelli che non lasciano nulla al caso, il perfetto compendio di tecnica, abilità, tenacia, coraggio, pazienza ed amore. Amore per l’Isola del Giglio, per il mare, per la pesca, per i pescatori.
Per ogni Ricciola che ciascuno di noi ha catturato e catturerà un po’ di merito è anche suo.
Ciao Guido, ci piace ricordarti così, al timone del tuo gozzo, nelle meravigliose acque del Giglio, la tua Isola, che hai scoperto negli anni 50 grazie a tuo padre Pippo e non hai più abbandonato, quell’isola che hai insegnato ad amare a tuo figlio Davide. Ci piace ricordarti così, sorridente perché felice per quella partita di pesca che stavi per iniziare o terminare. Ci mancherai.”

Ci uniamo al messaggio di Chicco rivolgendo alla famiglia di Guido un grande e fraterno abbraccio a nome di tutta l’isola.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

omaggio poesia cartolina appunti veduta aerea vacanza isola del giglio giglionews

Omaggio agli amici gigliesi dalla Svizzera

Omaggio all’Isola del Giglio Cari amici dell’Isola del Giglio Spesso io e la mia famiglia …

2 commenti

  1. Anche a me manchera’ Guido. Un caro abbraccio Davide, ti sono vicina col pensiero.
    Lara Rastelli

  2. Bruno Begnotti

    Il Giglio, con la morte di Guido Marazza, perde un amico sincero.
    A Davide e alla sua famiglia il nostro affettuoso abbraccio.

    Angela e Bruno Begnotti

Lascia un commento