Home / news / News Isola del Giglio / Giannutri, al via un importante intervento sulle vasche di Cala Maestra
giannutri dissalatore isola del giglio giglionews

Giannutri, al via un importante intervento sulle vasche di Cala Maestra

Giannutri, al via un importante intervento sulle vasche di Cala Maestra

Altre novità in arrivo per l’isola. Renai: “In sinergia con l’amministrazione comunale e con Legambiente un progetto green e innovativo per una Giannutri completamente plastic free, da realizzare con fondi fuori tariffa che saranno reperiti grazie all’accordo strategico tra ASA e AdF”.

Giannutri, inizia un importante intervento sulle vasche di Cala Maestra. Prenderanno il via domani, mercoledì 17 giugno i lavori che AdF eseguirà per conto dell’amministrazione comunale, finalizzati all’impermeabilizzazione delle vasche interne di Cala Maestra e della loro soletta di copertura.

“Con il comune di Isola del Giglio, di cui fa parte Giannutri, stiamo lavorando in piena sinergia e spirito di collaborazione fin dallo scorso anno – commenta il presidente di AdF Roberto Renai – Abbiamo piani ambiziosi per queste due “perle” del nostro arcipelago: uno di questi è un progetto green e innovativo per una Giannutri completamente plastic free, da realizzare con Comune e Legambiente, utilizzando fondi fuori tariffa che saranno reperiti grazie all’accordo strategico tra ASA e AdF”.

Per quanto riguarda i lavori, entro fine luglio sarà terminata la prima tranche sulle vasche, mentre la seconda e ultima trance, che interesserà la copertura, sarà eseguita a settembre, dopo il periodo estivo. Ammonta a 230mila euro l’importo complessivo dell’opera, che sarà eseguita sotto la supervisione di un archeologo e di un restauratore, così come richiesto dalla Sovrintendenza Archeologica.

“L’isola di Giannutri è servita da un dissalatore con una capacità di 90 metri cubi al giorno – spiega Michela Ticciati, responsabile gestione operativa di AdF – La risorsa prodotta dal dissalatore viene stoccata nelle vasche di Cala Maestra, un’antica cisterna romana suddivisa in cinque vasche, adattata a deposito moderno tra gli anni Sessanta e Settanta, con una capacità di circa 400 metri cubi. Si tratta di un elemento fondamentale, che permette di accumulare la risorsa necessaria a soddisfare i fabbisogni idrici di giorni e ore di punta, o nel caso si verifichino problematiche al dissalatore. Una volta terminati i lavori per il miglioramento infrastrutturale delle vasche, AdF ne prenderà in carico la gestione”.

La struttura di Cala Maestra è divisa internamente in cinque settori: i lavori che inizieranno oggi vedranno rivestire le pareti e il pavimento di ciascuna vasca, tramite un sistema chiamato “telo a sacco”, con una geo membrana specifica per acqua potabile. Tra settembre e ottobre sarà invece la volta della soletta di copertura: AdF provvederà a demolire e ricostruire le parti ormai deteriorate e successivamente a impermeabilizzare tutta la soletta con il cosiddetto sistema “ghiaino lavato” di colore ocra, che consentirà di armonizzare la copertura con il contesto paesaggistico, così come concordato con la Sovrintendenza Archeologica.

“Ancora una volta l’unione fa la forza – sottolinea Sergio Ortelli, sindaco di Isola del Giglio – e in questo caso parliamo dell’intesa tra AdF e il Comune, che consentirà a Giannutri di risolvere una volta per tutte la questione della capacità idrica con un intervento corposo sulle cisterne romane, interamente finanziato dal Comune. Intervento che è stato rimodulato a causa delle attenzioni che si dovranno porre nei confronti di beni vincolati dal punto di vista archeologico. Adesso non manca la collaborazione dei cittadini e non si è fatto attendere anche il sostegno costruttivo del nuovo Consorzio con il quale realizzeremo la nuova rete idrica di cui ha bisogno l’isola”.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

positivi screening test sierologici comune isola del giglio giglionews coronavirus covid-19

Covid 19: adesso sono 5 i positivi gigliesi

Comune di Isola del Giglio Provincia di Grosseto Il Sindaco STATO DI EMERGENZA COVID-19 AGGIORNAMENTO …

Lascia un commento