canto della befana epifania isola del giglio castello giglionews

La Befana vien di notte …

La Befana vien di notte …

LA BEFANA, POVERINA
TIENE I DOLCI GIU’ IN CANTINA
PER PORTARLI, COME DONI
AI BAMBINI TANTO BUONI

GLIELI TIRA DAL CAMINO
INFILATI NEL CALZINO
POI DI CORSA FUGGE SOPRA
IL SUO MANICO DI SCOPA

LEI HA SEMPRE UNA GRAN FRETTA
CARA, TIMIDA VECCHIETTA
CHE VOLANDO SU NEL CIELO
BUSCA SEMPRE TANTO GELO

SE LA SCORGI, PICCININA
TI PARRA’ UN’ACCIUGHINA
DALLA SCIARPA E UNA SOTTANA
PERCHE’ QUELLA E’ LA BEFANA.

6 GENNAIO 2017
Palma Silvestri

Controlla anche

gian piero calchetti isola del giglio giglionews

Un anno fa … le piattaforme

UN ANNO FA … LE PIATTAFORME PUBBLICO OGGI QUESTI VERSI, GIA’ POSTATI SUL MIO FACEBOOK …

Un commento

  1. Angelo Stefanini

    E’ già qualche anno che vado a La Selva, una piccola frazione di Santa Fiora sul monte Amiata a suonare e cantare per ” la befanata ” , unico ” forestiero ” a suonare, insieme all’amico Alessandro/Omozzitto di Arcidosso. Vivono queste tradizioni come una volta, come una vera comunità. Si parte verso le 17 e dopo aver girato agriturismi , case e poderi in cui ti offrono ogni ben di Dio, si finisce con una cena, seppur semplice in un posto che loro chiamano ” Il circolino ” a cui partecipa in pratica tutta la frazione, malati e anziani a parte. Ieri sera freddo FEROCE, anche – 5 , ma , complice un cielo spettacolosamente stellato e pulito, atmosfera magica con tutti i paesi attorno illuminati; sembrava di far parte di un gigantesco presepe vivente, con ” il befano ” e ” la befana ” vestiti in costume tradizionale a stuzzicare la fantasia di grandi e piccini nelle abitazioni che venivano visitate. Ritorno a casa alle 3,30 di notte, ma ne valeva davvero la pena.

Lascia un commento