Home / news / News Isola del Giglio / Premio letterario: giornata di musica e cultura

Premio letterario: giornata di musica e cultura

Premio letterario: giornata di musica e cultura

Sarà stato il clima mite di una bellissima giornata primaverile, sarà il fatto che il Giglio in un solare sabato di Maggio sa regalare profumi e colori che altrove sfuggono, sarà forse il connubio sempre vincente di musica e letteratura ma quello vissuto a Giglio Castello, a detta dei tanti gigliesi e turisti presenti, è stato uno straordinario pomeriggio da ricordare.

Al dare il via alla giornata, in un’assolata Piazza Gloriosa, uno storico gemellaggio tra le bande musicali di Isola del Giglio e Pratovecchio (AR), in omaggio e ricordo di Enea Brizzi, compositore, direttore d’orchestra e solista di tromba. Alla fine dell’Ottocento fu proprio il gigliese, maestro di musica, a fondare la Società Filarmonica di Pratovecchio che ancora oggi porta il suo nome, così come a lui è intitolata la Banda del Giglio.

Dopo l’esecuzione di alcuni brani nella piazza le due filarmoniche si sono spostate sotto il Municipio dove di fronte alla lapide in ricordo del loro fondatore hanno fatto risuonare le emozionanti note di “Delle spade il fiero lampo”, inno di guerra musicato proprio da Enea Brizzi, e poi quelle dell’Inno di Mameli. (vedi i due video)

La manifestazione si è poi spostata nella sala consiliare presso la Rocca Pisana dove la musica nostrana ha introdotto il Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro”. Le note di “Isolana Bella”, magistralmente interpretate da Angelo alla fisarmonica, Alessio alla chitarra e dalla voce di Alvaro, hanno letteralmente incantato la platea e lasciato spazio alla letteratura.

Un emozionato Sergio Ortelli ha dato il benvenuto al vicesindaco di Pratovecchio-Stia Serena Stefani, all’organizzazione dell’evento nella persona del Presidente Lorena Fiorini e a tutti gli intervenuti.
Giornata perfettamente riuscita – ci ha detto Ortelli – anche grazie alle condizioni meteo favorevoli. Nell’incantevole Borgo Medioevale del Castello le premesse c’erano tutte per costruire un momento di festa e di amicizia con Pratovecchio ed un importante premio letterario che per la prima volta sbarcava sull’isola. Il risultato è stato di grande effetto e di forte arricchimento per tutti. Più convinti come mai che l’investimento nella cultura, oltre che nella musica, farà uscire l’isola da questo temporaneo rallentamento turistico. Il trinomio donne-musica-cultura – che ha accompagnato il premio Donne tra ricordi e futuro – ha reso possibile una grande partecipazione ed un finale conviviale dove tutti hanno potuto constatare la grande accoglienza dei gigliesi. Due bande che si sono incontrate dopo tanti anni, che hanno suonato in nome di un illustre concittadino, ne sono state la cornice festosa. Nel nome di Enea Brizzi la musica, ancora una volta, ha trionfato. Un personale grazie a Lorena Fiorini ma aggiungo anche tutti i  volontari della Pro Loco, dell’Amministrazione e della Banda che insieme, in piena sintonia, hanno reso possibile questa iniziativa.”

Intervallati dall’interpretazione canora di due brani da parte della cantante Letizia De Luca, sono stati presentati i romanzi e le opere che hanno partecipato e vinto il premio. Nei prossimi giorni approfondiremo i temi della rassegna letteraria. Nel frattempo, nel file allegato, vi forniamo una breve presentazione delle opere.

Una menzione speciale non potevamo non riservarla alla nostra Palma Silvestri, unica gigliese partecipante al premio con “I racconti del Castello, MariaMatta”, senza la determinazione della quale, forse, questa straordinaria giornata non avrebbe mai avuto luogo. Nella speranza che altre scrittrici isolane si uniscano a lei nella diffusione dei racconti gigliesi, vi preannunciamo nei prossimi giorni un suo articolo emozionale su questo pomeriggio culturale gigliese.

Terminiamo questo breve resoconto, prima di lasciare spazio alle immagini di Sergio Giorgi, con il pensiero del Presidente Lorena Fiorini al termine di questa entusiasmante manifestazione:
“‘Donne tra ricordi e futuro’, il premio letterario illuminato dalla bellezza e dal cielo dell’Isola del Giglio. Musica, letture, premi, bel canto e tanta gente che ha voluto salutare le autrici premiate. Una giornata veramente da ricordare.”

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

everest everesting maximilian cellino isola del giglio giglionews

“Ho scalato l’Everest… al Giglio!”: l’impresa di Maximilian

“Ho scalato l’Everest… al Giglio!” Ripetere in bicicletta la stessa salita un numero di volte …

Lascia un commento