Home / news / News Isola del Giglio / Riaperto l’ambulatorio del Castello: ancora criticità

Riaperto l’ambulatorio del Castello: ancora criticità

RIAPERTURA AMBULATORIO GIGLIO CASTELLO DEL 24 AGOSTO

Siamo di nuovo qui a scrivere su questo canale per il solito ambulatorio.

Dopo l’articolo che abbiamo scritto il 20 Luglio, subito il giorno dopo, abbiamo avuto risposta dalla Dott.ssa Caldesi che il 28 Luglio avrebbero finalmente riaperto l’ambulatorio a Giglio Castello.

Ma ciò non è avvenuto. Abbiamo aspettato ben tre lunghe settimane e nulla è successo.

Abbiamo dovuto riscrivere un nuovo articolo il 14 Agosto per risvegliare chi di nuovo si era scordato nuovamente di noi e, stranamente, il 17 Agosto il Dott. Schiaffino comunica che il 24 Agosto verrà finalmente riaperto l’ambulatorio.

QUINDI, DOPO QUASI UN MESE (28 LUGLIO / 24 AGOSTO).

Dovremmo essere contenti? Forse si ma anche no perché ci sentiamo nuovamente presi in giro.

Ci siamo recati dal medico e, facendo un giro intorno alla struttura, abbiamo notato delle cose. La prima è il contatore elettrico che è sprovvisto del suo casottino di sicurezza ed è anche privo di uno sportello di chiusura. Si spera che con il primo temporale che arriverà non succeda nulla. Lo stesso è per il contatore dell’acqua privo di uno sportello di chiusura alla mano di tutti. Pensiamo più a qualche scherzo giovanile di aprire e lasciare aperto il rubinetto tutta la notte. (vedi foto).

Passando davanti alla finestra del medico i vetri, essendo stati messi trasparenti, permettono di vedere all’interno della stanza mentre il medico visita. Ora sarebbe stato più logico, essendo un ambulatorio terra tetto, mettere dei vetri satinati (ma di logico non c’è proprio niente).

La sala di attesa è molto cupa e fredda perché tutta chiara, dal pavimento ai muri e le porte. Magari qualche quadro colorato per ravvivare non guasterebbe.

Entrando nell’ambulatorio del medico notiamo che sul suo tavolo non c’è un telefono fisso e chiediamo se il numero di telefono è lo stesso di sempre e ci viene detto che ancora non è stata attivata né la linea telefonica né quella di internet.

Crediamo che questo metta in difficoltà il medico e gli utenti in quanto se ci fosse un’emergenza e, il cellulare del dottore è occupato in altra conversazione, diventa difficile comunicare con lui perché provvisto solo del suo cellulare personale.

Se le persone che gestiscono queste cose si mettessero nei panni degli utenti che vivono tutti i disservizi, forse capirebbero il problema e agirebbero in maniera diversa il prima possibile e in maniera completa.

Con queste mancanze deduciamo che l’ambulatorio sia stato aperto solo per mettere a tacere i cittadini del giglio “brontoloni”.

Il Dott. Schiaffino nel suo articolo chiede anche di poter prolungare il servizio della Guardia Turistica che ad oggi è prevista solo fino al 1 Settembre. Visto il flusso dei turisti che quest’anno sbarca sull’Isola sarebbe stato più saggio mantenere l’orario dell’anno scorso 8,30 / 22,00 suddiviso nei tre ambulatori, 7 giorni su 7.

Approfittiamo di questo scritto per far presente che ancora non è stato riattivato il servizio dell’ostetrica una volta al mese e neanche dell’Amministrativi.

Il totem per il ritiro analisi che si trova presso la sede della Misericordia a Giglio Porto è ancora guasto da Febbraio.

Il COVID 19 è diventata la scusa per giustificare tanti disservizi sulla sanità e, su un’Isola che non ha neanche un piccolo ospedale, c’è bisogno di più servizi e non meno.

Con la speranza che tutto possa ritornare come prima anzi, meglio, vi ringraziamo della vostra attenzione e porgiamo cordiali saluti.

Cittadini del Giglio

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

tesi etnomusicologia cesare nobile isola del giglio giglionews

Tesi di etnomusicologia del maestro Cesare Nobile

Tesi di etnomusicologia del maestro Cesare Nobile Il giorno 15 settembre prossimo (San Mamiliano) alle …

Lascia un commento