ufficio postale poste italiane isola del giglio giglionews
Cosa succede se arriva un pacco e io non sono a casa?
Cosa succede se arriva un pacco e io non sono a casa?

Un pacco speditomi per posta prima di Natale da Londa, in provincia di Firenze, non mi è mai arrivato per un semplice motivo: è ritornato semplicemente indietro, come mi ha telefonicamente riferito il mittente, che già domani 7 Gennaio ritornerà alla posta per un nuovo tentativo. Ero a casa e il postino non è venuto perché lo ha dimenticato o non conosce la via? La dovrebbe conoscere. Oppure non ero a casa e quindi? Preciso che ho una cassetta della posta e preciso che già due volte mi è successo che un pacco dall’Austria e uno sempre da Londa per il Natale 2019 sono ritornati indietro senza alcuna comunicazione! Ora basta!

Alcune informazioni per i cittadini che non conoscono certe disposizioni. Cosa succede se arriva un pacco e io non sono a casa?

  1. Se quando è passato il postino non eri in casa, DEVE mettere un avviso nella tua cassetta della posta in cui ti sarà comunicato che il primo tentativo di consegna non è andato a buon fine e che ne seguirà un altro nel giorno successivo e ciò senza che tu lo richieda espressamente e/o senza alcun aggravio di spese.
  2. Se il postino o il corriere non ti trova a casa neanche al secondo tentativo, deve lasciare nella buca delle lettere un avviso di giacenza con l’indicazione del giorno a partire dal quale potrai recarti presso l’ufficio postale (o eventualmente di uno stabilimento) per il ritiro personale del pacco.
  3. Il pacco deve essere mantenuto in giacenza, normalmente per 10 giorni, presso il centro di smistamento più vicino. Al termine di detto periodo, se non avrai provveduto al suo ritiro, il pacco verrà rispedito al mittente.
  4. Anche con le raccomandate il delegato/postino alla consegna deve immettere nella buca delle lettere una comunicazione con cui informa il destinatario, se assente, del proprio arrivo e del tentativo di notifica e che la raccomandata è depositata all’Ufficio postale. Attenzione però: chi non ritira una raccomandata dal postino quando bussa alla porta, o non la va a prendere all’ufficio postale nel momento in cui questa viene depositata per assenza del destinatario, non cambia la sorte della comunicazione, cioè QUESTA si considera ugualmente arrivata a destinazione e, quindi, ricevuta e conosciuta, per cui per non cadere in mora o andare incontro a inconvenienti legali è meglio recarsi a ritirarla entro i 10 giorni di giacenza.

CHIARO? Speriamo di sì, per TUTTI!! Dal sito: www.laleggepertutti.it Andrea Arienti