Home / news / News Isola del Giglio / BOCCIATO IL PROGETTO DI RIFORESTAZIONE

BOCCIATO IL PROGETTO DI RIFORESTAZIONE

E’ dal 28 maggio 2005 che il Sindaco Brothel pubblicizza in ripetute  occasioni ,su quotidiani locali e giornali on-line, un fantomatico progetto di “riforestazione naturalistica “ da farsi in zona Parco nella parte  sud dell’Isola del Giglio  ,quasi come fosse un fiore all’occhiello della sua Amministrazione ; la quale però né in consiglio comunale né in giunta ha avuto il piacere di discutere e di approvare il tanto decantato super-progetto . A parte quindi il Sindaco e l’Assessore all’Ambiente , né il resto della maggioranza né tantomeno tutta la minoranza ,ad oggi ne conosce gli “ arcani “ contenuti .
L’ “arcano” invece in data 3/04/06 si è rivelato alla Consulta Tecnica della Giunta Regionale della Toscana , che, come previsto dal buon senso e dalla professionalità dei suoi membri , non ha ritenuto opportuno  approvare un progetto già concepito per una zona decisamente sbagliata ( ZPS, SIC, SIR ), mai percorsa da incendio , né nel 1999 né nel 2003 ( l’autrice del progetto riporta esattamente il contrario ), e con contenuti del tutto discutibili . Il più importante finanziatore del possibile intervento , la Regione , ha quindi deciso che il progetto rivisitato per la terza volta nella sostanza e nel merito , si potrà fare unicamente in una zona veramente percorsa da incendio , ma di fatto fuori dalla ZPS,SIC,SIR, e dalla  zona Parco, cioè in area periurbana .
La zona in questione che potrebbe corrispondere alle direttive regionali , sarebbe il “buco nero “ nella pineta del Poggio , causato dall’incendio del luglio 2003 , l’unica cioè che avrebbe in teoria bisogno di intervento e che potrebbe rispondere ad una reale fattibilità e ad una attuazione ( per come è impostato ) del progetto stesso. In questo caso siamo su terreno privato , nel progetto iniziale invece siamo in terreno di proprietà del Comune , diviso in due particelle già accatastate a “ PASCOLO “ corrispondenti alla zona della Pagana e dei Castellucci . Quindi a questo punto si complica tutto , in quanto l’esosa somma prevista per la famosa “ Riforestazione “ , cioè 18.000,00 euro , potrebbe dover essere spartita anche con i proprietari del terreno: sempre che diano il consenso a procedere . Ma per tutta la questione  c’è anche la soluzione : siccome nessuno finanzierà il progetto , il progetto non si farà !
La Regione e il Parco escono come finanziatori  perché non siamo più in zona protetta , la Provincia  non può assolutamente finanziare il progetto in forza della legge N° 39/2000, art. 76 comma n° 7, perché nelle aree percorse dal fuoco non possono essere realizzati interventi con finanze pubbliche prima dei 5 anni , e il Comune non ha un euro ( una volta si diceva una lira ). Perlomeno così dice , ma lo mette anche in pratica con chiunque provi a chiedergli interventi di natura finanziaria . In ogni caso anche se avesse i soldi , non potrebbe fare nulla lo stesso perché  per il Comune vale la stessa regola della Provincia in presenza di aree attraversate dal fuoco.
A distanza di un anno quindi ,la sottoscritta , già Guida Parco con profonda conoscenza del territorio , nonché il Prof. Baldini e il Prof. Arrigoni , rispettivamente autorità scientifiche in campo botanico all’Università di Firenze , hanno visto riconosciute le ragioni delle loro giustificabili ed appropriate osservazioni , presentate alle e nelle giuste sedi , senza che alcuno potesse dubitare della professionalità contenuta nei loro giudizi di merito , nonostante il Sindaco Brothel , si sia spesso prodigato in tal senso a screditarle dietro “arringhe spesso saccenti “ ma tutt’altro che convincenti .
Una cosa veramente curiosa , a parte la definizione di “ furbi “ fatta pervenire da qualcuno che se si limitasse a parlare unicamente delle  proprie competenze ci guadagnerebbe in credibilità  e stima altrui , è che il Sindaco Brothel nella sua più recente demagogica difesa” all’ultimo sangue “ pubblicata  su GIGLIONEWS di questo famoso progetto “ SUPER-STAR “ , abbia addirittura dichiarato pubblicamente di attribuire un  alta considerazione al Prof. Arrigoni, come referente scientifico per il progetto in questione , nonostante quest’ultimo si sia espresso negativamente sulla scientificità e sulla fattibilità dello stesso , come avevano già fatto per altro in precedenza , la sottoscritta e il Prof. Baldini . Probabilmente la lettera del Prof. Arrigoni che è stata recapitata direttamente al Sindaco Brothel  dalla sottoscritta  nel settembre 2005 , non è stata ancora letta con la dovuta attenzione : quindi questa è una buona occasione per farlo !
Allego la lettera , con l’augurio di una buona lettura !

VEDI LETTERA ARRIGONI

Isola del Giglio 8/06/06

Marina Aldi
Referente Gruppo Verdi
Isola del Giglio

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

bandi spostamenti bussola tributi sezione suoli pubblici protocollo commercio pandemia programmazione residenti servizi comunali ausl parco informativa giovani turnazioni anagrafe conferenza ormeggi porto concessioni giudici popolari suolo pubblico rifiuti tari bando idee limitazione sbarco pacchetto scuola raccolta rifiuti impatto zero comune isola del giglio consiglio comunale giglionews

Bandi comunali per contributi alle piccole imprese

Bandi comunali per l’erogazione dei contributi alle piccole imprese previsti dal DPCM 24 settembre 2020 …

Lascia un commento