Home / news / News Isola del Giglio / Obama in Toscana: cosa fargli visitare?

Obama in Toscana: cosa fargli visitare?

“Michelle e Barack Obama saranno in Italia il prossimo 27 marzo. Vorrei invitarli in Toscana, proponendogli di visitare alcuni luoghi irresistibili. Nel fare questa scelta mi piacerebbe coinvolgere tutti voi, toscani e non. Potete aiutarmi attraverso il sondaggio sul mio blog, aperto alle idee e contributi personali. Grazie a tutti voi”

sondaggio visita obama toscana isola del giglio giglionewsCosì scrive il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sul proprio blog. Visitando la pagina VISUALIZZA SONDAGGIO è possibile esprime la preferenza su 6 diversi percorsi da proporre nella visita della famiglia presidenziale statunitense: “Arte e Cultura”, “Business e Incentive”, “Sport e Natura”, “Enogastronomia e Turismo Slow”, “Lusso e Benessere” e “Mare e Relax”.

Nella sezione “Mare e Relax” è in testa l’isola d’Elba mentre non compare ancora l’Isola del Giglio. Invitiamo quindi i nostri lettori a recarsi sulla pagina e proporre nell’apposita sezione, come già abbiamo fatto noi, l’inserimento della nostra isola con la possibilità di essere votata. Questo, ne siamo consapevoli, non servirà a portare al Giglio il Presidente Obama ma sicuramente il Giglio merita di stare in quella classifica delle più belle realtà marittime da visitare in Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

7 commenti

  1. My dear Franco Pepe, thank you for the compliment. If I was an Italian citizen, I would be the head of the Five Star Movement and make the movenment more conservative. I’d get Italy out of the United Nations. I’d get Italy out of the Eruopean Union and off of the euro. I’d create a new lira, based on the gold standard. I’d reduce personal and corporate taxation in Italy. I’d reduce the amount of regulation in Italy and I’d cut the size of government. I’d encourage both foreign and domestic investment in Italy by using tax incentives.

    Mio caro Franco Pepe, grazie per il complimento. Se fossi un cittadino italiano, sarei il capo del Movimento Cinque Stelle e faccio il movenment più conservatore. Mi piacerebbe avere l’Italia fuori delle Nazioni Unite. Mi piacerebbe avere l’Italia fuori dell’Unione Eruopean e fuori dell’euro. Mi piacerebbe creare una nuova lira, basato sul gold standard. Mi piacerebbe ridurre la tassazione personale e aziendale in Italia. Mi piacerebbe ridurre la quantità della regolamentazione in Italia e sarei tagliato la dimensione del governo. Mi piacerebbe incoraggiare gli investimenti sia esteri che nazionali in Italia utilizzando incentivi fiscali.

  2. You do not want Obama to visit your island. He is an evil Muslim Marxist. If he comes to Giglio, he will leave behind behind a dark cloud of bad luck. The man was born straight out of the pit of Hell.

    Tu non vuoi Obama a visitare la vostra isola. Lui è un male musulmano marxista. Se lui viene a Giglio, che si lascerà alle spalle dietro una nuvola oscura di sfortuna. L’uomo è nato direttamente dalla fossa dell’inferno.

  3. Io porterei Il Presidente Obama a vedere la Concordia come è ora, così fra 2 anni quando sarà rimessa a nuovo, potremo fare una “crociera di Stato” negli USA e mostrare che gli Italiani sanno risorgere ,sempre !

    A volte Mr. Jim Harris sembra un mix fra Borghezio e Grillo (chissà se negli USA li conoscono !).

  4. Stefano Ansaldo

    Immaginatevi solamente tutto il carrozzone della sicurezza

  5. Carlo Centurioni

    Signor Regolo la sua è un’idea affascinante ma credo che sia difficile realizzarla, certo è più probabile che possa venire il Presidente del Consiglio Renzi che fra l’altro è già venuto sulla nostra isola quando era Sindaco, ma per il Presidente americano mi sa dà che rimanga solo un sogno! Cordiali saluti.

  6. Attilio Regolo

    Non riesco a vedere percorso turistico-diplomatico più significativo e suggestivo per la coppia presidenziale americana di quello che attraverso la laguna di Orbetello la conduca al Monte Argentario dove possa prendere il traghetto per l’isola del Giglio con successiva visita alla Concordia raddrizzata con il contributo essenziale della straordinaria squadra americana della Titan Salvage per finire a pranzo a godersi il panorama tirrenico dall’alto di Giglio Castello.
    E insieme a loro ci vedrei molto bene a fare da ospiti di casa oltre ovviamente al Sindaco del Giglio anche il Sindaco di Firenze uscente nonchè Presidente del Consiglio fresco di nomina.
    Cordiali saluti.

  7. Obama andare in Italia è una spada a doppio taglio per i cittadini americani. Da un lato, E ‘sempre bene per ottenere Obama ratto marxista fuori degli Stati Uniti, ma d’altra parte, il popolo americano dovrà pagare per un’altra vacanza sontuoso per Michelle e Barack Obama. Forse si peope in Italia potrebbe fare grab Obama, mentre lui è lì e mandarlo di nuovo in Kenya dove è nato.

    Obama going to Italy is a double edge sword for American citizens. On one hand, it ‘s always good to get Obama the Marxist rat out of the USA, but one the other hand, the American people will have to pay for another lavish vacation for Michelle and Barack Obama. Maybe you peope in Italy could do grab Obama while he’s there and send him back to Kenya where he was born.

Lascia un commento