Home / Dite la Vostra / Dite la Vostra / Il futuro post Concordia

Il futuro post Concordia

Oggi più che mai credo che per noi sia importante il futuro. Scontata la partenza della nave, resta forse il nodo cruciale di quella parte di mare e isola che da oltre due anni è sottoposta a tutto il carico di lavoro per permettere che la Concordia possa andarsene via.
Il mio intervento durante l’assemblea pubblica di giovedì su chi farà il lavoro di pulizia e altro deve far riflettere i gigliesi, importante, fondamentale che chi opererà siano persone serie, società irreprensibili che non giochino con il nostro futuro.

Quella parte di mare ora non riacquisterà certo più il suo antico splendore, ma grazie alle piattaforme almeno flora e fauna hanno un nuovo habitat che è importante che resti dov’è, la pulizia di tutto il materiale, dei sacchi di cemento e altro devono essere solo il complemento, affinché possiamo ripartire con quello che è sempre stato il nostro grande punto di forza, un mare splendido e ricco non solo di pesci ma di tutta quella serie di microorganismi e altro che lo rendono unico nel suo genere.

Chi ama andare sott’acqua non cerca solo i dentici o le cernie, ci sono dei nudi branchi al Giglio che sembrano piccole fate, i loro colori sono così incredibili e loro movenze sott’acqua sembrano delle danze.

Non abbiamo potuto e giustamente non avevamo titoli per farlo, decidere le società per la rimozione, ma in questo caso specifico sarà, non dico quasi d’obbligo, interpellarci. Non vogliamo giochini nelle nostre acque, ne sono state fatti abbastanza. Poiché è casa nostra, questo nessuno se lo deve dimenticare, non è stata l’isola che è andata addosso alla nave ma viceversa i padroni siamo noi, chi è arrivato dopo non pensi che abbiamo tutti l’anello al naso o il desiderio di arricchirsi a scapito dell’isola, no non è così perciò egr. Dottor  Maltese come le ho detto in conferenza, occhio a chi scegliete, io la vengo a prendere, dopo vado a prendere gli altri.

CHI HA PAURA MUORE OGNI GIORNO, CHI NON HA PAURA MUORE UNA VOLTA SOLA
SE IO MUOIO SAPETE QUANTI ME NE PORTO DIETRO? AHAHAHAHAHAHAHAHAHA
La prima parte è del giudice Borsellino la seconda e della Franca Melis

SI VIS PACEM PARA BELLUM e in molti ci stiamo preparando.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

armadio memoria regione toscana costa concordia isola del giglio giglionews

Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria

Toscana: stragi Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria Oggi, Giovedì …

Lascia un commento