Home / Dite la Vostra / Dite la Vostra / L’Estate di San Martino

L’Estate di San Martino

FILASTROCCA

11 NOVEMBRE ESTATE DI SAN MARTINO

Potrà nella notte
Il saggio Martino
trovare una botte
per mescere il vino?

Continua …

filastrocca san martino isola del giglio giglionews

Print Friendly, PDF & Email

2 commenti

  1. E bravo Calchetti
    dai ritmi perfetti
    con rime appropriate
    scrivendo del “Frate”
    Né pioggia, né vento
    faran malcontento
    il giorno che vuole
    sia pieno di sole
    per quel “mantellino
    mancato a Martino.

  2. Gian Piero Calchetti

    OMAGGIO A “SILVESTRA”

    Che bella, Silvestra, la tua filastrocca,
    risveglia la mente, ci bagna la bocca,
    pensando al destino di frate Martino
    nel mese dei morti e pure del vino,
    a cui, reverenti, è d’uopo un inchino!

    La vita e la morte, che toccano in sorte,
    per caso, per fato, ovver per destino,
    a giovani e vecchi, com’anco al bambino,
    “sarebbon” più tristi ben senza le scorte,
    in casa o in “cantino”, in botte o “catino”,
    di qualche quintale di scelto buon vino.

    E forse il campare sarebbe anche bello
    se quei della zona, compreso Orbetello,
    il dì delle nozze, che costa un “fardello”,
    portassero in dote, a questa ed a quello,
    riserve d’Ansonico in gran caratelli
    col patto che, vuoti, li si rinnovelli.

Lascia un commento