san mamiliano dei turchi lapide isola del giglio giglionews

Buon San Mamiliano dei Turchi a tutti

Buon San Mamiliano dei Turchi a tutti

Alla memoria dei GIGLIESI 
che pochi di numero, quasi inermi,
il 18 Novembre 1799,
respingevano, fugandoli, duemila tunisini.
Cento anni dopo
il Consiglio Comunale a perenne ricordo
decretava il 18 Novembre GIORNO FESTIVO

Le semplici ma efficaci parole incise sulla lapide affissa alla Residenza municipale isolana descrivono meglio di ogni altra leggenda il sentimento di gratitudine che i gigliesi in questo giorno rivolgono ai loro padri ed al Santo Patrono Mamiliano.

A tutti gli abitanti della nostra isola, a tutti i gigliesi sparsi nel mondo e a tutti coloro che si sentono visceralmente legati al nostro scoglio inviamo i migliori Auguri di Buon San Mamiliano dei Turchi da parte di tutta la nostra Redazione.

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

lotteria san mamiliano isola del giglio castello giglionews

Lotteria San Mamiliano: i biglietti estratti

Lotteria San Mamiliano: i biglietti estratti Pubblichiamo di seguito la lista dei biglietti della lotteria …

Un commento

  1. A proposito dell’iscrizione lapidaria del 1899

    Finalmente una corretta interpretazione della lapide dedicata ai gigliesi!
    Ora il messaggio risulta in tutta la sua chiarezza: Il 18 novembre del 1799 gli isolani cacciarono definitivamente, con audacia (e con l’aiuto soprannaturale di S. Mamiliano), i saraceni dalle acque tirreniche.
    Nel 1899, cioè 100 anni dopo, il popolo ricorda, con orgoglio e venerazione, gli avi che avevano salvato l’isola. Preciso: lettura facile, che molti hanno reso difficile, facendo fare una brutta figura ai gigliesi, i quali sarebbero riusciti a cacciare i turchi solo dopo cento anni di lotte. Così ci leggevano la lapide alcuni maestri di scuola, con inutile sarcasmo.

    Fiorella Colosi

Lascia un commento