Addio Pietro, ultimo dei minatori

Addio Pietro, ultimo dei minatori

addio pietro miniera minatori isola del giglio giglionewsTutti al Giglio lo chiamavamo – l’ultimo minatore – (della miniera di pirite del Campese) e l’uomo, sempre con rinnovata emozione raccontava di quegli anni dove la fatica era addolcita dalla giovinezza e dall’indipendenza economica che quel lavoro dava agli uomini gigliesi.

Seduto al murello-senato, fuori la porta ad ogni incontro mi chiedeva: novità? Io lo aggiornavo sugli scritti, sulle iniziative promosse dalla Pro Loco, e lui aggiungeva: ma, sulla miniera? Mi raccomando, scrivi, scrivi sulla miniera, non far perdere la memoria!

No caro Pietro, la memoria non è stata persa, ma oggi perdiamo te, caro paesano e Ultimo Minatore.
Riposa in pace.

Palma Silvestri

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

armadio memoria regione toscana costa concordia isola del giglio giglionews

Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria

Toscana: stragi Moby Prince, Viareggio e Costa Concordia, si inaugura l’Armadio della memoria Oggi, Giovedì …

3 commenti

  1. Pietro Rinaldi

    Diventammo amici quando qualcuno mi indirizzò a Lui come proprietario di una “particella” di terreno che confinava con quella della mia famiglia.
    Era qualche anno fa e ogni volta che venivo all’Isola lo andavo a cercare al Castello e mi piaceva sedermi vicino a Lui sul muretto, detto il Magistrato, a discutere del Giglio e dintorni, anche insieme agli altri suoi coetanei.
    Gli argomenti erano sempre gli stessi, però le risate erano diverse. Ricordava di “Mestolino” (fratello di mio nonno materno) perché sapeva che tenevo molto ai miei ascendenti Gigliesi, raccontandomi aneddoti esilaranti e, più lo incalzavo, più me ne raccontava._ L’ho cercato anche circa una decina di giorni fa, su al suo Castello, qualcuno mi aveva detto che non stava al Giglio, senza darmi altre informazioni._ Ora ho saputo che lottava contro la morte ……. che alla fine vince sempre !!! Ciao Pietro

  2. Alberto Centurioni

    desidero vivamente ricordare con profonda simpatia ed amicizia Pietro, grande sostenitore e difensore delle tradizioni religiose e civili del Castello. Mi esortava a curare e cantare brani religiosi, che lui stesso iniziava, lasciando a me il continuarli. Desidero ricordarlio anche come suonatore di clarino a fianco di mio padre nella Banda musicale Enea Brizzi. Dio senza dubbio ti avrà già chiamato a suonare nella sua orchestra come ha fatto con tanti altri gigliesi. Di lassù prega per noi tutti

  3. Salvatore Sampugnaro

    …..che dire,un’altro Amico se ne va in silenzio…..Questa è l’ amara realtà…..Formulo le mie più sentite condoglianze ai propri familiari…ciao Pietro,Eterno riposo..sarai sempre…. nei nostri ricordi!!!!!!!!!!!Salvatore

Lascia un commento