lavori molo verde isola del giglio comune giglionews

Lavori portuali: il Sindaco scrive al Ministro

Lavori portuali: il Sindaco scrive al Ministro

Il sindaco del Giglio, Sergio Ortelli, ha scritto al ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli perché intervenga per sbloccare i soldi destinati a finanziare il consolidamento della banchina sottoflutto e della diga foranea del porto dell’isola: i lavori, iniziati quest’anno, sono in via di ultimazione ma ci sono ritardi nei pagamenti per il mancato trasferimento delle risorse. L’azienda che ha vinto la gara, del valore di 2 milioni di euro, vanta a oggi un credito superiore al milione di euro.

“Se ogni amministrazione locale – scrive il sindaco a Toninelli – è tenuta a saldare i propri fornitori entro e non oltre i trenta giorni dalla presentazione delle fatture, la regola non deve venire meno se a pagare è lo Stato. Chiedo un suo intervento urgente per sanare questa imbarazzante situazione affinché i lavori possano essere conclusi in serenità”.

L’intervento al porto, tra l’altro ritardato a causa del naufragio della Concordia, è stato commissionato dal ministero al Provveditorato interregionale delle opere pubbliche Toscana, Marche e Umbria. La ditta appaltatrice, dopo l’interruzione estiva, ha ripreso a ottobre le lavorazioni in vista dell’ultimazione dell’intervento secondo quanto previsto dal capitolato ma a oggi vanta un credito superiore al milione di euro che il Provveditorato stesso non può liquidare perché non sono stati trasferiti i fondi necessari. Una situazione che sarebbe stata segnalata più volte al ministero sia dal Provveditorato che dalla ditta che – in una nota scritta – ha spiegato come “per ottemperare ai propri obblighi contrattuali” si sia “esposta direttamente per evitare l’estrema ratio della sospensione dei lavori”

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

Incontro Maremmare e Comune: “Ritrovare proficue alleanze”

INCONTRO MAREMMARE E COMUNE: “RITROVARE PROFICUE ALLEANZE” L’aveva detto all’indomani del suo insediamento, avvenuto nel …

Lascia un commento