Home / news / News Isola del Giglio / CoViD-19 al Giglio: aggiornamento al 16 Maggio
covid-19 coronavirus comune isola del giglio giglionews

CoViD-19 al Giglio: aggiornamento al 16 Maggio

stemma comune isola del giglio giglionews

Comune di Isola del Giglio
Provincia di Grosseto
Il Sindaco

EMERGENZA COVID-19 – #restateacasa
AGGIORNAMENTI AL 16 Maggio 2020

Contagiati Covid-19 Guariti Tamponi in attesa di esito
NESSUNO 4 0

SPOSTAMENTI DAL 18 MAGGIO – ANTICIPAZIONI SUI PROVVEDIMENTI IN ITINERE
A partire dal 18 maggio 2020, saranno possibili gli spostamenti delle persone all’interno del territorio della stessa regione, senza alcuna limitazione. Per muoversi all’interno della regione in cui si vive non sarà più necessaria l’autocertificazione. Lo Stato o le Regioni, in base a quanto previsto dal decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, potranno adottare o reiterare misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale relativamente a specifiche aree interessate da un particolare aggravamento della situazione epidemiologica.

Fino al 2 giugno 2020 restano vietati gli spostamenti verso una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova. Anche gli spostamenti con l’estero rimangono vietati, salvo comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Dall’estero rimane in ogni caso consentito il rimpatrio presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. 

Dal prossimo 3 giugno saranno possibili gli spostamenti tra regioni diverse senza l’autocertificazione. Sempre a partire da quella data riapriranno anche le frontiere. Si potrà quindi entrare in Italia dall’Unione europea e da tutta l’area Schengen senza doversi sottoporre ai 14 giorni di isolamento imposti dalla quarantena scattata con l’epidemia.

ULTERIORE MODULAZIONE ORARIO TRAGHETTI A PARTIRE DAL 18 MAGGIO
In relazione alle nuove aperture di attività commerciali, per cui è previsto un maggior flusso di persone e veicoli, a partire da lunedì 18 maggio sono valido i seguenti orati per il collegamento marittimo con l’Isola del Giglio.

ORARIO VALIDO DAL 18 MAGGIO 2020
           
      DAL LUNEDI AL SABATO
    TO MA TO TO
Partenza da P.S. Stefano 7,30 11,00 (1) 15,00 18,00
Arrivo a Isola del giglio 8,30 12,00 16,00 19,00
           
    TO TO MA TO
Partenza da Isola del Giglio 6,00 9,00 (2) 13,30 16,30
Arrivo a P.S.Stefano 7,00 10,00 14,30 17,30
           
(1) Nella giornata di GIOVEDI parte alle ore 12,00  
(2) Nella giornata di GIOVEDI parte alle ore 10,30  
           
      DOMENICA E FESTIVI
    TO TO TO  
Partenza da P.S. Stefano 9,30 15,00 18,00  
Arrivo a Isola del giglio 10,30 16,00 19,00  
           
    TO TO TO  
Partenza da Isola del Giglio 8,00 12,00 16,30  
Arrivo a P.S.Stefano 9,00 13,00 17,30  
           

Conseguentemente anche il TPL verrà adeguato ai nuovi orari.

RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE PER L’ACQUISTO DI DPI
Il Bando Invitalia “Impresa Sicura” finanzierà integralmente il rimborso delle spese sostenute da ogni impresa per l’acquisto dei Dispositivi di Protezione Individuale come mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3, guanti in lattice, in vinile e in nitrile, dispositivi per protezione oculare, indumenti di protezione, quali tute e/o camici, calzari e/o sovra scarpe, cuffie e/o copricapi, dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea e, infine, detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Le fatture di acquisto dei dispositivi IVA esclusa, dei suddetti DPI, purché entro i 500 euro per ogni addetto, saranno interamente ristorate se pagate con modalità tracciabile. Il rimborso è possibile fino ad esaurimento della somma stanziata dal decreto. Il tetto massimo previsto sarà di 150.000 euro ad impresa. Le domande sono previste a partire dal giorno 11 magio e fino al 18 maggio, ovvero domani. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione dedicata del sito web di INVITALIA.

RILEVAZIONI FLUSSI IN INGRESSO ISOLA DEL GIGLIO 11,12,13,14 e 15 MAGGIO
I flussi, a causa delle nuove disposizioni sugli ingressi e sugli spostamenti, sono aumentati per cui sono state intensificate le azioni di controllo agli sbarchi.

11 maggio
Arrivi alle ore 9,30     Arrivi alle ore 16,00     Arrivi alle ore 19,00       Totali
43 passeggeri               27 passeggeri                 21 passeggeri                  91
15 veicoli                      10 veicoli                         14 veicoli                         39

12 maggio
Arrivi alle ore 9,30     Arrivi alle ore 16,00     Arrivi alle ore 19,00       Totali
47 passeggeri               25 passeggeri                  25 passeggeri                 97
21 veicoli                      6 veicoli                            6 veicoli                          33

13 maggio
Arrivi alle ore 9,30     Arrivi alle ore 16,00     Arrivi alle ore 19,00       Totali
38 passeggeri               26 passeggeri                   7 passeggeri                   71
16 veicoli                      15 veicoli                           5 veicoli                          36

14 maggio
Arrivi alle ore 9,30     Arrivi alle ore 16,00     Arrivi alle ore 19,00       Totali
41 passeggeri               27 passeggeri                   17 passeggeri                 85
17 veicoli                      9 veicoli                             7 veicoli                          33

15 maggio
Arrivi alle ore 9,30     Arrivi alle ore 16,00     Arrivi alle ore 19,00       Totali
31 passeggeri              42 passeggeri                    8 passeggeri                   81
13 veicoli                      20 veicoli                           6 veicoli                          39

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

raccolta disagi raccolte differenziate sei toscana rifiuti isola del giglio giglionews

Al via la raccolta porta a porta a Giglio Porto

Si avvia la raccolta porta a porta a Giglio Porto Per una stagione estiva sempre …

4 commenti

  1. Andrea Arienti

    Egregio signor Sindaco, che io creda di essere più bravo degli esperti del Dipartimento di Igiene e Sanità della nostra ASL Toscana Sud Est per prima cosa lei non lo può sapere perché Lei di sicuro mai leggerà nella mia mente; per seconda cosa il tono aspramente sarcastico che lei usa nei miei confronti non è accettabile perché anche nella dialettica ci vuole rispetto: l’opinione da me espressa e la richiesta fatta era ed è rispettosa. Ho semplicemente prospettato dei punti di vista che possono essere accettati o no o sui quali si può costruire un discorso e un percorso costruttivo. Vedo che lei rifiuta categoricamente questa ultima prospettiva. Scrivere che “le sue considerazioni, poste in questo modo e senza riscontri scientifici, non valgono niente“, fanno capire molto della sua visione della società e non le voglio dare una risposta, se non che qui al Giglio centinaia e migliaia di considerazioni vengono fatte senza riscontri scientifici, eppure su queste si parla, si discute, e si può trovare un punto su cui essere anche d’accordo. Comunque la ringrazio per l’espressione “Rimangono suoi personali convincimenti“, che attutisce il suo tono irritato e polemico; e la ringrazio anche di addebitarmi in senso buono il senso civico verso la nostra comunità, cosa che ho fatto e faccio senza escludere, a meno che dimostri praticamente il contrario, chiunque altro.
    Anche a lei non solo saluti, ma senza polemica, anche salute.

    Andrea Arienti

  2. Sergio Ortelli

    Egregio Andrea Arienti, Lei è libero di esprimersi come meglio crede, anche se usa toni polemici che voglio circoscrivere alla sua sfera politica e che io intendo stigmatizzare. Se crede di essere più bravo degli esperti del Dipartimento di Igiene e Sanità della nostra ASL Toscana Sud Est faccia pure ma le sue considerazioni, poste in questo modo e senza riscontri scientifici, non valgono niente. Rimangono suoi personali convincimenti. Tutt’altra cosa è invece amministrare una comunità soprattutto nel momento storico in cui ci troviamo.

    I medici del Dipartimento di Igiene e Sanità con i quali mi confronto ogni giorno, penso abbiano titolo per fornire indicazioni e pareri ai sindaci e a quest’ultimi poi spetta responsabilmente ogni decisione da adottare nell’interesse dei cittadini e per la tutela della loro salute. L’Amministrazione pubblica non è improvvisata né va avanti a tastoni ma è, ripeto ancora una volta, fondata sui precisi indirizzi forniti dalla sanità pubblica.

    Ricordo infine gli obblighi del sindaco, responsabile della protezione civile non solo sulla carta. Durante il periodo dell’emergenza ha l’obbligo istituzionale di comunicare con i cittadini e di informarli su ogni evento che li riguarda. E’ importante perciò comunicare nel modo giusto durante l’emergenza e per questo tutti i comuni si avvalgono di professionisti esperti del settore. Io non faccio i conti in tasca a nessuno ma quando si tratta di gestire situazioni emergenziali è bene non limitare gli sforzi utili alla causa.

    Per quanto riguarda il senso civico di un paese non faccio differenze; mi lasci solo dire che i gigliesi, tutti e non solo una parte come di lei, ne hanno da vendere e lo hanno dimostrato in più occasioni in tutto il mondo. E non è certo un caso.

    Saluti, anzi, salute.
    Sergio Ortelli

  3. Andrea Arienti

    Propongo la testata di La Repubblica ai lettori del vostro giornale: „19 maggio 2020, La Repubblica: Bollettino 19 maggio, 813 nuovi positivi, quasi il doppio di ieri: oltre la metà in Lombardia. Le vittime salgono di nuovo: 162. In Lombardia risalgono contagi, tamponi triplicati. In Toscana solo sette nuovi casi“ e il numero di rientri al Giglio in tre gg. elaborato sul vostro giornale da Claudio Scholl: 334 (17 Maggio 2020 at 16:36).
    Chiesi tempo fa al signor Sindaco del perché del non uso del termoscanner per la temperatura. Mi rispose che non era obbligatorio. Ritengo e sono convinto che in questa fase 2 sia necessario farlo più di prima all’imbarco a Porto Santo Stefano. Addirittura viene utilizzato per entrare in chiesa, e non si può usare all’imbarco di una nave? Serve un medico? No. Costa troppo? Dai 70 Euro in sù. Scusatemi, ma si sono trovati 7.200 € per un Ufficio Stampa assolutamente inutile e non c’è una manciata di Euro per un termoscanner? È ridicolo.
    Il Giglio finora per i motivi più vari che a me sfuggono (non sono virologo, medico, etc…) è stato risparmiato dal virus. Per quel poco che conosco il Sindaco ha la facoltà di far controllare gli arrivi per la TUTELA SANITARIA DELLA POPOLAZIONE: LO FACCIA!
    È in ballo la salute dei Gigliesi, anche la mia e io alla mia CI TENGO! Non mi voglio ammalare per colpa di altri! Chi non si è presentato allo screening aveva la libertà di farlo o no, ma chi fa parte del governo amministrativo del Comune, non presentandosi, ha dimostrato mancanza di SENSO CIVICO E DI RISPETTO nei confronti dei Gigliesi. E bravo costui! Se una tale persona si ammala, a questo punto si potrebbe dire che se l’è cercata, ma il problema più importante è un altro: potrebbe infiziare altri che non hanno colpa. Speriamo di no. La situazione per quanto migliorata non è sotto controllo come erroneamente si vuole far intendere. Quindi massima attenzione, più coerenza nelle decisioni, meno politica del lasciar perdere.
    Un augurio a tutti di rimanere sani vispi e vegeti.

    Andrea Arienti

  4. Claudio Scholl

    334 rientri in tre gg

Lascia un commento