Home / Dite la Vostra / Dite la Vostra / “I nostri morti si parlano”

“I nostri morti si parlano”

I NOSTRI MORTI
SI PARLANO

I nostri morti,
quando li ricordiamo,
se li ricordiamo,
ed, ogni tanto,
li andiamo a trovare,
non sono morti,
riposano solo
in pace.
Riposano,
in attesa
d’un’altra visita,
purché sia gradita.

Non a caso,
se, in vita,
hanno avuto
qualche “nemico”
o qualche “antipatia”,
per solito,
li seppelliamo discosti
dalle persone
che vedevano
o da cui erano viste,
come il fumo
negli occhi.

Se t’inginocchi
ed accosti
l’orecchio alla lapide
e stai in silenzio,
a volte,
li senti borbottare
tra sé e sé,
oppure parlare
con l’inquilino
della tomba vicina,
proprio come
li ha rappresentati
Totò
nella Livella.

Parlano, come noi,
delle cose che già
conoscevano,
prima di dipartire,
o che, via via,
apprendono
durante le visite
dei familiari.
E soffrono,
gioiscono,
si compiacciono
o si rammaricano
proprio come noi.

In questi giorni,
a loro dedicati,
se stai attento,
puoi sentirli dire,
l’un l’altro:
“Chi sa perché
mio figlio ritarda.
Non l’ha mai fatto.
E’ sempre stato
puntuale.
Speriamo
che non dipenda
da qualche guaio
o da qualche imprevisto.
Il tuo, invece,
che abita vicino
alla mia famiglia,
è già venuto.
Gli altri anni
venivano insieme”.

“Non ti crucciare.
Il tuo ragazzo
è sempre stato
assai avveduto
e, soprattutto,
affezionato.
Calmati e rimettiti
a riposare,
ché il dormiveglia
t’accascia,
e, poi, borbottando,
disturbi
il riposo degli altri.

Vedrai che,
tra poco, arriverà
anche lui
con le ultime novità
dei parenti,
del Paese …
e delle cose del Mondo.
Il ritardo è, di sicuro,
dovuto alla corriera
che, come il treno,
non è più puntuale
qual era una volta”.
“Forse, hai ragione!
Forse, visto
che sta tramontando,
verrà domani,
tra una poppata
e l’altra,
così mi farà,
finalmente,
conoscere il nipotino
che, quando,
mio malgrado,
ho dovuto andarmene,
stava per nascere.
Spero tanto
che mi rassomigli!”

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

cimitero giglio castello 2 novembre isola del giglio giglionews

Il 2 Novembre

2 NOVEMBRE Striature rosso arancio, viola all’orizzonte, sovrastate dal profilo sinuoso e montuoso della Corsica, …

Lascia un commento