nenia capodanno vecchie foto isola del giglio giglionews tradizione

Rivive la tradizione con la Nenia di Capodanno

Rivive la tradizione con la Nenia di Capodanno

Rivive anche quest’anno la tradizione del Capodanno sull’isola con un gruppo di cantori e musicisti che suoneranno per le vie dei paesi la famosa ed antica Nenia. Si comincerà alle ore 18:30 di questa sera, 31 dicembre, a Giglio Castello attraverso i vicoli e le piazze del Borgo Antico.

nenia capodanno isola del giglio giglionewsNel primo giorno del Nuovo Anno poi, i cantori del Capodanno si esibiranno alle ore 16:30 sul lungomare di Giglio Porto.

“Da testimonianze orali abbiamo appreso che la Nenia del Capodanno veniva cantata sin dal 1750 circa. All’inizio del nuovo anno alcuni giovani accompagnati da qualche chitarra, un basso ed un clarino cantavano questa nenia alle migliori famiglie del Castello. Dal 1925 l’orchestra base cominciò ad essere formata da cinque elementi: un clarino, una cornetta, un basso e due accompagnamenti. Solo dopo la seconda guerra mondiale è iniziata l’abitudine di andarla a cantare anche al Porto.

Per tradizione la serenata iniziava sotto l’effige della Madonna, da piazza (di sopra) accanto alla casa di Gronchetto con le sei strofe scritte appositamente. La nenia veniva cantata sin da tempi antichi anche al parroco con quattro strofe, mentre per le suore la tradizione inizia dopo la seconda guerra.  

Un po’ per lo spopolamento di Giglio Castello ma soprattutto per l’arrivo del consumismo, cantarla tutta la notte diventava molto dura e per non perdere questa bellissima quanto singolare tradizione i ragazzi del Castello hanno deciso di cantarla il 31 sera dopo la funzione del ringraziamento in chiesa, in solo 5 punti del Castello iniziando come sempre dalla Madonnina vicino Gronchetto, per proseguire poi in piazza della Rocca, davanti alla chiesa, in piazzetta davanti al Comune ed infine alla Porta davanti al tabacchino di Andrea.

Da qualche anno è diventata tradizione ricantarlo anche al Porto il primo dell’anno alle 16:30, prima della partenza del traghetto, uno alla madonnina sul Molo Rosso e l’altro in piazza davanti ai traghetti.”

Vi proponiamo di seguito il testo scaricabile della Nenia, un articolo del 1991 di Angelo Stefanini pubblicato da La Nazione ed alcune vecchie foto. Sono tutte relative al periodo in cui il Capodanno si cantava di notte tranne quella fuori la porta della chiesa al Castello che è del Capodanno 2005/2006 scattata nel tardo pomeriggio del 31. La foto in bianco e nero, invece, risale a circa 40 anni fa, è stata scattata a Giglio Porto e sullo sfondo si vede il primo Giglio Espresso.

SCARICA TESTO NENIA

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

selvatica programma youtube secondamarea album slow isola del giglio giglionews

Secondamarea: online la quarta puntata di Selvatica

Secondamarea: online la quarta puntata di Selvatica E’ in rete la quarta puntata di SELVATICA! …

Lascia un commento