Home / Dite la Vostra / Dite la Vostra / “Un virus più spietato del Covid …”
virus guanti integralismo liberi chiedetemi elezioni proposta franca melis isola del giglio giglionews

“Un virus più spietato del Covid …”

“Un virus più spietato del Covid …”

Ieri mi sono imbattuta in due post che sinceramente mi hanno sconvolto. Ben due persone hanno pubblicato la loro non positività al Covid-19. Una delle due persone, premetto le conosco entrambi, ha addirittura prodotto il certificato di negatività.

Ora mi domando perché, perché, che motivo hanno determinate persone di andare a sconvolgere la vita degli altri, chi li autorizza? Quale motivo può spingere qualcuno a dire certe fandonie. Non mi stupisco più di tanto, alcuni anni addietro una persona su di una chat mi scrisse che io non ero una persona molto stimata sull’Isola. Non voglio conferme di stima o altro, dico semplicemente che la persona che aveva scritto quelle cose, anche se le fossero state dette, il condizionale dubitativo è d’obbligo, non aveva perso tempo ad adattarsi a un modus vivendi dell’Isola. Perché?

Addirittura questa estate una donna portata via d’urgenza perché stava male, con sintomi che sinceramente non so, subito la voce covid covid. La signora fortunatamente, per un verso ora sta meglio e la realtà è che gli è stata asportata la milza. Se la vostra delazione sincera e comprovata da fatti fosse rivolta verso ben altre cose, vere e conosciute da tutti, credo che ci guadagnerebbe la nostra vita e il nostro spirito e sinceramente anche la nostra isola. Un tempo andavano in chiesa per sparlare dei peccati altrui, oggi basta una telefonata a un cellulare e il virus della maldicenza viaggia a 4g.

Forse ci vaccineremo contro il Covid-19 ma contro quest’altro tipo di virus non c’è speranza. Nessuno investe in questa ricerca e si propaga 10000000000 al secondo. Purtroppo, ma questa è pura scienza, ormai fa parte del patrimonio genetico dell’umanità.

Se nel covid è il contatto, il respiro, qui è l’invidia, la gelosia, la cattiveria. Voglio ricordarvi un proverbio insegnatomi tanti anni fa sull’isola. LA CATTIVERIA È COME LE FOGLIE CHI LE LANCIA LE RACCOGLIE. Meditate gente meditate, prima di dire falsità che potrebbero portare a danni irreparabili a chi le avete indirizzate, fermatevi a riflettere se succedesse a voi cosa potrebbe accadervi?

Sinceramente vi voglio bene ma a volte vi darei foco.

Franca Melis

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

dimissione restrizioni guariti positivi mascherina covid-19 coronavirus comune isola del giglio giglionews

Covid-19: ancora guarigioni e prima dimissione dall’ospedale

Comune di Isola del Giglio Provincia di Grosseto Il Sindaco STATO DI EMERGENZA COVID-19 #rispettareleregole …

Lascia un commento