Acquisizione Rocca: “Ccà nisciuno è fesso!”

Comune di Isola del Giglio
Provincia di Grosseto
Sindaco

Prot. n. 8831 del 29 dicembre 2013

Spett.le
GRUPPO DI MINORANZA CONSILIARE
c.a.: Capogruppo ATTILIO BROTHEL

OGGETTO: Interrogazione su realizzazione progetto pilota per il turismo sostenibile e interrogazione per l’acquisizione gratuita della Rocca Pisana. Risposte scritte unificate per affinità di argomento.

rocca pisana isola del giglio castello giglionewsIn relazione alle due interrogazioni di oggetto equipollente, del 29 novembre 2013 (ns. protocollo n. 8220 del 29/11/2013) e successiva del 9 dicembre 2013 (ns. protocollo n. 8472 del 9/12/2013) si conferma che l’Amministrazione Comunale ha sempre seguito con impegno, interesse e attenzione sia gli argomenti relativi al c.d. “Federalismo demaniale”, ex art. 56 bis D.L. 69/2013 convertito in legge con modificazioni dalla Legge n. 98 del 9/08/2013, che le opportunità provenienti da finanziamenti provenienti dal Ministero dell’Ambiente, con il quale sono state intrattenute continue e costanti interlocuzioni sino ai più alti vertici.

Con riferimento alla interrogazione sulla acquisizione gratuita della Rocca Pisana, occorre precisare, che il bene oggetto della interrogazione non rientra nell’elenco dei beni immobili trasferibili alle amministrazioni pubbliche attraverso il meccanismo del “Federalismo demaniale” da Ella richiamato (e, quindi, ogni azione in tal senso non avrebbe avuto alcun corso). Preme, tuttavia, ricordare che il Comune, d’accordo con l’Agenzia del Demanio ed il Ministero per i Beni Culturali, ha già avviato da tempo un percorso tramite “Accordo di Valorizzazione” che consentirà all’Amministrazione Comunale l’acquisizione gratuita in proprietà del bene monumentale.

Come Ella potrà agevolmente verificare dai nostri uffici una prima istanza è stata presentata da questa Amministrazione ormai due anni fa, risalendo all’istanza del gennaio 2012 (ns prot. n. 127 del 07/01/2012), in attuazione dell’art. 5 c. 5 del D.lgs n. 85 del 28/05/2010 “Trasferimento agli enti territoriali di beni demaniali nell’ambito di specifici accordi di valorizzazione”. La richiesta è ancora in corso ed è interesse di questa Amministrazione in primo luogo e anche della Agenzia del Demanio per tramite di conferme telefoniche avute con i direttori della stessa che nel frattempo si sono succeduti alla sede Toscana di Firenze.

Rispetto alla interrogazione sul finanziamento di interventi straordinari del Ministero dell’Ambiente si rimanda al comunicato stampa emesso da questa Amministrazione il 27 dicembre scorso e pubblicato sulla stampa nella giornata di sabato 28 dicembre in cui viene data notizia del finanziamento accordato da parte dello stesso Ministero. La risposta a questa interrogazione richiedeva, infatti, tempi giusti e il rispetto delle prerogative di ogni singola Istituzione coinvolta che un fatto così importante richiede.

Come Ella potrà ben comprendere, considerato che è stato Amministratore prima del sottoscritto, a volte ragioni di opportunità richiedono più il silenzio che l’annuncio ad effetto. L’importante è che il risultato finale sia in favore della nostra Comunità.

L’occasione mi è gradita per porgere cordiali saluti.

VISUALIZZA ISTANZA ACCORDO DI VALORIZZAZIONE

IL SINDACO
Sergio Ortelli

Print Friendly, PDF & Email

Controlla anche

firme petizione piazza della dogana isola del giglio porto giglionews

Protezioni lato mare per Piazza della Dogana: raccolta di firme

Protezioni lato mare per Piazza della Dogana: raccolta di firme Al Signor Sindaco del Comune …

2 commenti

  1. In merito alla risposta (prot.n.8831 del 29.12.2013, all’interrogazione presentata al sindaco , riguardante l’acquisizione gratuita della Rocca Pisana, rilevo la singolarità della risposta (di domenica, mai accaduto), connessa alla pubblicazione in data 29.12.2013 del comunicato del Gruppo di Minoranza. Inoltre, sulla questione va detto che il sindaco non ha mai fornito notizie in Consiglio Comunale. Oltre a ciò va rimarcata l’assenza di risposte all’interrogazione a precisi quesiti contenuti nell’interrogazione. Del resto la competenza a decidere è attribuita al Consiglio Comunale e non al Sindaco (ma il nostro sindaco a volte piace fare il Podestà) che da incarico al sindaco di provvedere ai procedimenti..Sappiamo adesso dalla stampa che risultano presentate oltre 9.000 domande dai sindaci scadute il 30.11.2013. Uno dei nodi che sarà analizzato da parte del Demanio dello Stato su queste istanze, riguarda il riscontro sulle richieste da parte degli enti locali, che non si sono limitati a scegliere all’interno dei circa 10mila beni inclusi nell’elenco diffuso dal Demanio, ma si sono ‘allargati’, chiedendo allo Stato anche altri beni fuori elenco (terreni e fabbricati), di fatto quasi raddoppiando la dimensione della lista di partenza. (fonte ANCI). In pratica quello che il sindaco Ortelli non ha fatto entro il 30-11-2013 lo hanno fatto molti altri sindaci (che non sono fessi), per beni fuori elenco. Dunque le giustificazioni del sindaco Ortelli ci sembrano una grande arrampicata sugli specchi. Quanto alla notizia della concessione del contributo del Ministero dell’Ambiente di 800 mila euro, la notizia ci ha fatto molto piacere. Tuttavia, non vorremmo che questo contributo rilevante facesse la fine di quello concesso cinque anni fa dallo stesso Ministero, per un importo simile, necessario per la messa in sicurezza idrogeologica dell’Arenella , mai utilizzato ed a rischio revoca.

  2. I giocatori di carte usano dire, per commentare scelte sbagliate e occasioni di gioco non colte, BUSSI A CUORI RISPONDE A PICCHE.È quello che fa Ortelli.Non dice che anche beni demaniali non in elenco potevano essere richiesti ma che è importante il risultato finale.Cioè un’altra occasione persa… Ammette anche che è dal Gennaio 2012 che aspetta una risposta, cioé da 2 anni.Aspetta e spera…..

Lascia un commento